Utente 355XXX
Buongiorno,
Alcune settimane fa mi sono sottoposta ad una pedicure in seguito alla quale mi è stata procurata, con strumenti assolutamente sterili, una ferita in corrispondenza della matrice ungueale dell'alluce. Per bloccare la lievi stima emorragia mi è stato applicato e lasciato in loco del cotone emostatico dicendo che sarebbe saltato da solo. In realtà quel cotone è stato sistemato in maniera troppo compatta anche sotto l'unghia. Dopo alcuni giorni, l'alluce ha cominciato a diventare gonfio e dolente. Ho provato allora a rimuovere per quanto possibile il cotone che deve aver fatto infezione usando poi una crema antibiotica con cortisone. La situazione si era risolta. Dopo oltre una settima, tuttavia, il dolore e i segni di infezione si sono ripresentati: dolente al tatto e non è gonfiore. Mi chiedevo se fosse possibile che del cotone emostatico sia ancora lì, sotto l'unghia, generando un focolaio continuo di infezione. Sto provando a fare dei piediluvi con acqua e sale che um po aiutano.Devo aspettare che l'unghia ricresca perché possa guarire spontaneamente o è preferibile che chieda un consulto chirurgico per intervenire più drasticamente? Grazie per l'attenzione dedicata. Distinti saluti. Maria

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Felice Cosentino
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
É preferibile chiedere una visita chirurgica per capire la situazione.



Cordialmente