Utente 355XXX
gentili dottori
sono un ragazzo di 22 anni. possiedo un pene lungo 12 cm in erezione e 8 a riposo. benchè sia conscio del fatto che tali misure non mi inseriscono nella categoria di "micro dotato", non mi permettono altresì una serena vita sessuale, caricandomi di inadeguatezza e ansia e inibendo i miei rapporti con l'altro sesso. per questo motivo sono arrivato a considerare l'ipotesi di un'operazione di falloplastica che mi permetta di acquisire qualche centimetro in più, e, con esso, un pò di tranquillità. vorrei chiedervi cosa pensate di una simile operazione, quali sono i rischi connessi e dove mi converrebbe rivolgermi.
grazie in anticipo

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,personalmente ritengo che le soluzioni proposte fino ad oggi non
rispecchino le aspettative del Paziente e,quindi,le sconsiglierei di intraprendere questo percorso.Infine,da questa postazione telematica,non ci é consentito fornire indicazioni di professionisti.Cordialità.
[#2] dopo  
Utente 355XXX

Iscritto dal 2014
caro dottor Izzo
la ringrazio per la celerità e chiarezza della risposta. mi permetta di domandarLe se in base alla sua esperienza sono possibili trattamenti alternativi che mi permettano di ottenere qualche risultato. So che l'argomento è stato sviscerato a fondo, su questo come altri siti, ma nè tramite la lettura di internet nè tramite consulto specialistico sono riuscito a farmi un'idea chiara della situazione (ho visitato due andrologi, uno dei quali mi ha sconsigliato qualsiasi intervento -chirurgico e non-, mentre l'altro mi ha suggerito di ricorrere allo strumento chiamato vacuum). i pareri on line sono contrastanti, e spaziano dalle pagine che promettono fantomatici trattamenti miracolosi a chi invece liquida tutto spiegando che il pene è formato da una serie di vasi e in quanto tale non si può modificare, rischiando per giunta di danneggiare la vascolarizzazione in caso di procedure applicate erroneamente.
saprebbe darmi qualche indicazione in più?
grazie di cuore
[#3] dopo  
Dr.ssa Valeria Randone
60% attività
20% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2010
Genrile Utente,
Mi associo alla risposta del dr. Izzo.
Lei si opererebbe di protesi d' anca, se potesse camminare e correre perfettamente?
Sarebbe utile?
Saggio?
Diventerebbe più sicuro di se?
Spesso, dietro le richieste come la sua, si cela ben altro disagio....psico/sessuale o personologico, le è tanto giovane, affronti la questione in maniera globale e non soltanto miope


Le allego delle letture ed un canale salute tutto sulle dimensioni, dove troverà molto materiale in merito, pro e contro

http://www.medicitalia.it/salute/pene-piccolo-dimensione-dei-genitali
http://www.medicitalia.it/valeriarandone/news/2304/Misure-dei-genitali-
http://www.medicitalia.it/valeriarandone/news/1170/Pene-piccolo-paure-d