Utente 355XXX
Salve,
dopo qualche giorno di esposizione al sole con protezione solare 50+ applicata con meno frequenza del solito, nonostante la pelle non si sia nemmeno arrossata, su mio figlio di 5 anni sono comparsi circa 20 nei distrubuiti su viso spalle e braccia.
Poichè anch'io ho lo stesso tipo di carnagione e immagino che quei puntini che ha adesso possano solo ingrandirsi, chiedo se non sia opportuno rimuoverli, almeno sul viso, prima che crescano, in modo da ridurre la visibilità di alcune cicatrici. Poichè quasi tutti i nei al momento sono ancora solo puntini e solo un paio, presenti da più tempo, sono tra i 3 e i 5 mm circa, quale metodo di rimozione potrebbe essere più indicato? Immaginando di utilizzare il laser sui puntini, c'è il rischio che ricrescano?
C'e' in ogni caso qualcosa che posso fare per evitare di accelerare la loro crescita?
Grazie,
Cordiali saluti
Rosanna
[#1] dopo  
Dr. Federico Tamborini
36% attività
20% attualità
16% socialità
VARESE (VA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
Gentile Signora,

è assolutamente normale la comparsa di piccoli nevi (diametro di 1-3 mm) dopo esposizione solare. Al termine dell'estate (con pelle non abbronzata) le consiglio una visita con epiluminescenza per valutare tutte le lesioni pigmentate. Lo specialista le saprà indicare le lesioni che meritano una asportazione. Le anticipo che sarà difficile che le lesioni debbano essere asportate per dubbia atipa ma solo per finalità estetiche; in un bambino di 5 anni non trovo inoltre indicata l'asportazione estetica di lesioni pigmentate salvo che possano procurare, nel bambino, un IMPORTANTE disagio psicologico.

Cordialmente,