Utente 355XXX
Gentile dottore, premetto che sono un tipo emotivo e da circa venti anni soffro di ipertensione arteriosa e quindi prendo una compressa di Isoptin 240mg al mattino.In genere la pressione misurata dal medico di famiglia è di 130/80 e 140/90. Comunque ogni qualvolta mi viene misurata da altri medici in occasione di visite specialistiche o di piccoli interventi mi aumenta. Infatti circa due settimane fa ho fatto una visita cardiologica di controllo e il cardiologo mi ha trovato la pressione a 150/100 mentre l'elettrocardiogramma è risultato normale. Lo stesso cardiologo ha detto che col passare del tempo la pillola causa una assuefazione e me l'ha cambiata prescrivendomi Bivis 40mg+10mg. Dopo dieci giorni il medico di famiglia mi ha di nuovo misurato la pressione che era di 130/90, dicendomi che ci vuole un pò di tempo perchè si stabilizzi.Vorrei sapere se è così oppure se anche questa pillola non è adeguata al mio caso. Inoltre se è possibile sapere dopo quanto tempo si dovrebbe stabilizzare la pressione con la nuova pillola. La ringrazio anticipatamente.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Caro signore
innanzitutto và chiarito che l'Isoptin che lei assumeva non ha alcun effetto antipertensivo (è un calcioantagonista ad azione centrale, ossia agisce esclusivamente sul cuore riducendone la capacità conduttiva e non agisce sui vasi)...quindi se lei era iperteso (e lo è chiaramente tuttora) e non assumeva altre molecole, non ha mai avuto alcun benefico dalla terapia assunta (che occorre anche capire per quale motivo le sia stata prescritta). Per quanto riguarda la terapia attuale è bene che lei ne verifichi l'efficacia eseguendo un Holter di pressione delle 24 h durante la stagione invernale. Al riguardo le consiglio lalettura dell'art. http://www.medicitalia.it/minforma/cardiologia/1940-ipertensione-arteriosa-prevenzione-diagnosi.html.
Cordialmente
[#2] dopo  
Utente 355XXX

Iscritto dal 2014
La ringrazio per l'esauriente spiegazione, infatti con isoptin la pressione non è mai scesa al di sotto di 130/85. Vorrei solo un vostro parere sulla compressa Bivis 40mg+20mg che sto prendendo da una decina di giorni (pressione misurata l'altro ieri dal medico di famiglia 130/90) e dopo quanto tempo inizierebbero i benefici con questa cura. La ringrazio per la disponibilità.
[#3] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Le ho già risposto....per stabilire l'efficacia della terapia con Bivis non basta misurare la PA in maniera classica (consuetudine comunque utile, sebbene non sufficiente), ma bisogna monitorare i valori per 24 h preferibilmente durante la stagione invernale (poichè le temperature climatiche della stagione estiva possono ridurre i valori pressori dando dei falsi riusultati di efficacia della terapia). Comunque il Bivis ai dosaggi prescritti è una terfapia abbastanza "energica" che nell'arco di una settimana dovrebbe già dare i suoi risultati.
Saluti
[#4] dopo  
Utente 355XXX

Iscritto dal 2014
Dr.Rillo la ringrazio della risposta. Distinti saluti.