Utente 356XXX
salve
sono una donna di 40 anni, soffro da 7 anni di ipotiroidismo autoimmune e il mio problema è che da ca 3 anni perdo moltissimi capelli, la situazione nell'ultimo anno è peggiorata molto: non riesco + a farli crescere xchè le punte sembrano delle "ragnatele" da quanto sono sottili, la parte frontale si è diradata tantissimo!

ogni mattina ed ogni volta che li lavo me ne cadono tantissimi, mi sono ridotta a lavarli sono una volta la settimana x paura di farne cadere sempre +.

sono davvero preoccupata e disperata, avevo una chioma foltissima e lunga ed ora sono costretta a tenerli sempre raccolti xchè sono orribili.

che esami posso effettuare x capire se si tratta di mancanze di nutrienti o un'altra malattia autoimmune?

saluto cordialmente

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Gent.le pz
una delle cause che è alla base di forme alopeciche , è proprio l' ipotiroidismo, che va ben trattato. In assenza di ciò tutte le terapie falliranno. secondariamente sarà da attivare una batteria di test ed esami diagnostici ,ematochimici(e massimalmente ormonali) e laboratoristici a cura del dermatologo esperto di tricologia, a cui è utile rivolgersi.
Cordialità
[#2] dopo  
Utente 356XXX

Iscritto dal 2014
gentile dottore, sono in cura da un endocrinologo il quale mi fa ripetere gli esami del sangue ogni 6 mesi ed i valori della tiroide sono corretti.

sarebbe cosi gentile da indicarmi quali esami sono indicati x questo problema?
[#3] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Gent.le pz
Un buon approccio al problema comprende anche la comprensione del tipico effluvium a carattere cronico che si vede nelle forme di ipotiroidismo.Sono certo che il suo specialista la sta curando nella migliore delle maniere e quindi deontologicamente non entro nel caso specifico.
Un effluvium che può avere aspetti anche da defluvium androgenetico ,se pensiamo alle implicazioni sulla prolattina ,SHBG,e ormoni androgeni circolanti. Praticamente una slatentizzazione ,visto che nel caso necessita una situazione genetica predisponente.Un controllo agli oligoelementi(es zinco) ma anche alle proteine totali sicuramente possono essere utili . Ma tutto parte dall'esame obiettivo e v.dermatoscopia specifica.
Cordialità
[#4] dopo  
Utente 356XXX

Iscritto dal 2014
Grazie, seguirò certamente il suo consiglio.
[#5] dopo  
Utente 356XXX

Iscritto dal 2014
Buongiorno
ho eseguito gli esami che mi ha consigliato e questo è il risultato.

Le inserisco solo i valori non conformi:

VITAMINA D 24,7 ng/ml val. di riferim. meno 10 carenza
10-30 insufficiente
30-100 sufficiente
maggiore di 100 tossicità

PROLATTINA 679 mU/L val. rif. 102-496

SHBG 156 nMol/L val. rif. 18-114

Preciso che il DIIDROTESTOSTERONE (DHT) non l'ho effettuato perchè in quell'asl non facevano quel tipo di esame.

Ho appuntamento a fine novembre con l'edocrinologo ma, onestamente, sono preoccupata e vorrei un parere in anticipo.
Preciso, nel caso potesse servire, che ho un fibroma di ca 8 cm
Grazie
[#6] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Mancano tanti valori (androstenedione , T, etc) che suppongo siano a posto. La prolattina va vista con il discorso dell'ipotiroismo, e di regola comporta una cascata ormonale da rivalutare.
Molta carne al fuoco per il collega endocrinologo, ma non valori che io possa vedere che diano preoccupazioni particolari.
Cordialità
[#7] dopo  
Utente 356XXX

Iscritto dal 2014
Grazie, nell'attesa dell'incontro, mi ha tranquillizzato.
[#8] dopo  
Utente 356XXX

Iscritto dal 2014
Buongiorno
ho eseguito una rmn con contrasto all'encefalo da cui risulta tutto nella norma, anche l'ecografia alla tiroide è nella norma ma dall'esame del sangue risulta il cortisolo altissimo: il valore massimo è 536 ed io ho 959.

onestamente non capisco cosa possa scaturire questo scombussolamento ormonale che mi crea non pochi problemi, sia fisici (perdita capelli, aumento di 12 kg) che psicologici (sbalzi d'umore, pensieri bruttissimi).

Mi scuso per lo sfogo ma, mi creda, non so più cosa fare.


Grazie
[#9] dopo  
Utente 356XXX

Iscritto dal 2014
Buongiorno
ho eseguito una rmn con contrasto all'encefalo da cui risulta tutto nella norma, anche l'ecografia alla tiroide è nella norma ma dall'esame del sangue risulta il cortisolo altissimo: il valore massimo è 536 ed io ho 959.

onestamente non capisco cosa possa scaturire questo scombussolamento ormonale che mi crea non pochi problemi, sia fisici (perdita capelli, aumento di 12 kg) che psicologici (sbalzi d'umore, pensieri bruttissimi).

Il mio endocrinologo sostiene che ho un adenoma ipofisiario che il medico non è stato in grado di vedere xchè dice che prolattina alta e cortisolo alto sicuramente sono sintomi di adenoma.
Preciso che la prolattina che il cortisolo sono il risultato di un normale esame del sangue.

Ringrazio chi vorrà essermi d'aiuto.

[#10] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Il sospetto che riferisce non è trascurabile.Quindi passerà di competenza all'endocrinologo per valutazione. E poi ev.ad altri specialisti se vi sarà conferma.
cordialità