Utente 358XXX
Salve, sono un ragazzo di 26 anni. Il mio sospetto è quello di soffrire di una leggera fimosi.
Mi spiego meglio: Da piccolo, 18 mesi, ho subito un'intervento di ernia inguinale e il chirurgo che ha effettuato l'operazione disse ai miei genitori di aver asportato una piccola quantità di pelle prepuziale in quanto eccessiva. Detto ciò, non sono mai stato solito scoprire il glande; anche con la mia ragazza con cui ho rapporti sessuali non ho mai sentito il bisogno di scoprirlo, anche perché la cosa provocava parecchio fastidio dovuto dalla difficoltà nell' evaginare il glande nello stato di erezione massima. Da un paio di giorni ho iniziato a praticare ginnastica prepuziale, accorgendomi di non avere difficoltà nel fare uscire il glande allo stato flaccido e anche la sensibilità dopo alcuni giorni è nettamente migliorata. L' unica cosa che mi lascia perplesso è la formazione proprio sotto la corona del glande di un eccesso di pelle; noto infatti che se provo a stirare ancor di più la pelle verso la base dell'asta, questo eccesso di pelle sotto il glande scende un pò ma al centro dell'asta è come se si formasse un'impercettibile anello che non permette il corretto scivolamento verso la base dell'asta. Premetto che durante questa operazione il frenulo non mi dà fastidio se non quando stiro troppo.
Nello stato di erezione il glande non si scopre facilmente da solo, rimane a metà e devo forzarlo con un pò di fastidio. In questo caso il frenulo tira un po'.
Invece se faccio uscire il glande a pene flaccido e porto quest'ultimo in erezione, non sento fastidio, la pelle rimane sotto la corona del glande ma senza formare quell'eccesso di pelle.

Quotidianamente scappello a pene flaccido e lo lascio così dentro gli slip, ma poi il prepuzio ritorna a coprire il glande dopo poco (10-15 minuti). Lo faccio spesso durante il giorno.
Posso continuare così e magari cerco di avere rapporti a glande scoperto o è un rischio e quindi è meglio consultare uno specialista di zona?

Nei lavaggi intimi, adesso molto più frequenti, non ho mai notato eccessiva presenza di smegma nè mai avvertito cattivi odori.
I lavaggi intimi, con detergente apposito, vanno fatti più di una volta al giorno o magari una volta con detergente intimo e le altre volte basta anche un sapone neutro o della semplice acqua?

È bene usare dell'olio di mandorle dolci o di germe di grano durante la ginnastica prepuziale per elasticizzare?

Scusate per la quantità eccessiva di domande.
Grazie a chiunque voglia rispondermi.

Saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
Caro lettore,
mi sembra che lei stia facendo le cose giuste ne sospetto di una scarsa elasticità prepuziale con ipersensibilità della mucosa del glande. Continui e non si ponga eccessive domande
cari saluti
[#2] dopo  
Utente 358XXX

Iscritto dal 2014
Egregio Dottore,
Innanzitutto grazie per la sua risposta. Mi chiedevo se posso applicare delle garze sterili a glande scoperto in modo da correggere sia l'elasticità che l'ipersensibilità. Se la risposta è positiva, come vanno applicate?

Grazie ancora e scusi il disturbo.
Saluti.