Utente 358XXX
Vorrei sapere con parole semplici, non essendo della materia, lo stadio di invalidità del seguente referto:
Rachide lombare delordotico con diffuse irregolarità spondilosiche margino-somatiche ed interapofisarie.Grosse nicchie osteocondritiche, a specchio, sulle limitanti somatiche prospicienti di L2-L3. Canale vertebrale di ampiezza ridotta nel tratto L2-L4 per ipertrofia artrosica dei massicci articolari associata a brachilamina. I dischi intersomatici del tratto L1-L3 ed L5-S1 mostrano segnale in T2 inferiore alla norma e spessore ridotto per fenomeni degenerativi. Lieve bulging del disco intersomatico L4-L5 da iniziale discopatia.Assenza di impronte estrinseche a carico degli spazi perimidollari e peridurali a restanti ai restanti livelli in esame. Cono midollare in sede, di normale morfologia e segnale.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Umberto Donati
40% attività
12% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
La sola cosa che si può fare è "tradurre" il referto per renderlo comprensibile.
Il referto descrive la presenza di segni di appianamento della lordosi fisiologica ; di marcata artrosi che contribuisce anche a rendere più stretto del normale il canale vertebrale, dove decorrono le radici nervose che innervano bacino e arti inferiori, già congenitamente ristretto di per sé. I dischi sono tutti alterati e disidratati, in particolare L4-5 che protrude nel canale vertebrale.
Le ricordo che il referto è spesso di difficile comprensione per il paziente per il semplice motivo che non è indirizzato a lui ma al medico che ha richiesto l'esame. La RMN non serve mai al paziente, che ovviamente non ha gli strumenti per utilizzarla, ma serve solo ed esclusivamente al medico che l'ha prescritta per confermare o escludere un'ipotesi diagnostica oppure per approfondire una diagnosi già fatta. Il referto della RMN non costituisce una diagnosi ma semplicemente la descrizione di ciò che il Radiologo ha rilevato guardando le immagini. Va anche sottolineato che la RMN non ha nessun significato clinico da sé sola ma acquista rilievo solo quando va a completare la visita specialistica integrandosi con quanto emerso dall'esame clinico. Mostri quindi le immagini della RMN (e non il solo referto) al medico che l'ha prescritta perché completi con esse la visita e decida il da farsi.
Cordiali saluti