Utente 283XXX
Salve,
sono una donna di trentun'anni e soffro di ipertensione primaria (severa credo) da ormai 10 anni. Assumo Candesartan da un anno; prima, per diversi anni, ho assunto Nifedipina che ho dovuto sospendere perchè non riuscivo a tenere sotto controllo i valori nonostante avessi aumentato il dosaggio. Ho consultato un ginecologo ma non mi ha dato risposte soddisfacenti circa i rischi in gravidanza per la donna e per il feto nè sulla terapia farmacologica. Non sto programmando una gravidanza nel prossimo anno ma sono un pò preoccupata e vorrei iniziare ad informarmi e consultare uno o più specialisti ma non saprei da chi nè da dove iniziare. Dovrei rivolgermi al ginecologo o ad un cardiologo? C'è un'età che sarebbe preferibile non superare con questa patologia?

Ringrazio in anticipo per i consigli che vorrete darmi,

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
231165

Cancellato nel 2015
Sarebbe bene si rivolgesse ad un Centro di cura per l'ipertensione. Ce ne sono tanti , solitamente contenuti in grandi ospedali. E' importante che sia seguita da un cardiologo perché molti farmaci possono essere teratogeni, ovvero dannosi per il feto. Una volta ben seguita con i farmaci giusti i problemi si riducono notevolmente
saluti
[#2] dopo  
Utente 283XXX

Iscritto dal 2013
La ringrazio dott. Maccabelli, potrebbe consigliarmi un buon centro in Italia a cui rivolgermi? Per il momento non devo consultare anche un ginecologo?

La ringrazio in anticipo per le indicazioni che vorrà darmi