Utente 148XXX
Salve Gentili Dottori, ho fatto un paio di mesi fa una risonanza al ginocchio destro, per dei dolori che avevo durante gli allenamenti (corsa, corda, pugilato).

Sul referto della risonanza c'è scritto che in sostanza non ce niente che non va. L'ortopedico però guardando le immagini ha detto che si intravede una piccola lesione della cartilagine della rotula, così mi ha fatto fare 3 iniezioni di acido ialuronico. Ora ho iniziato anche a fare la posturale su consiglio del fisioterapista.

Sinceramente però non sono molto convinto, ho ancora fastidi. Poi mi sembra strano che il radiologo non abbia notato l'usura della cartilagine dalla risonanza.

Perciò vi posto le immagini della RMN, per avere qualche delucidazione: https://www.dropbox.com/home/00000002

Grazie per l'attenzione.

[#1] dopo  
Dr. Umberto Donati
40% attività
12% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Le linee guida del sito, che può leggere qui http://www.medicitalia.it/02it/guida-consulti.asp, non consentono di esprimere pareri su immagini di qualsiasi genere, e per questo invitano a non allegare link di sorta. Le devo ricordare che la RMN non ha nessun significato clinico da sé sola ma acquista rilievo solo quando va a completare la visita specialistica. Se è poco convinto della diagnosi del Suo ortopedico, la sola cosa da fare è chiedere un secondo parere a un altro ortopedico ancora più esperto del primo, facendosi visitare da lui e mostrandogli le immagini della RMN. Non basterebbe in ogni caso guardare le immagini senza conoscere il quadro clinico, perché la diagnosi la fa lo specialista, prima di tutto con l'esame clinico e, secondariamente, con l'apporto degli accertamenti, sempre tenendo conto che qualsiasi accertamento, RMN compresa, può presentare risultati "falsi positivi" e/o "falsi negativi". Se il Suo ortopedico ha rilevato segni di condropatia femoro-rotulea, per smentirlo bisogna visitarLa e riscontrare che non ve ne sono. Del resto la diagnosi di condropatia si faceva anche prima dell'invenzione della RMN. Spero di essere riuscito a essere sufficientemente esauriente. Ci tenga aggiornati se lo desidera, dopo la visita
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 148XXX

Iscritto dal 2010
Grazie per la risposta.

Effettivamente la diagnosi di condropatia femoro-rotulea era stata riscontrata anche da una precedente visita dal medico sportivo. Quindi sono convinto che il problema sia quello.

A questo punto spero che le infiltrazioni facciano il loro effetto e che la ginnastica posturale aiuti a risolvere il problema. Dopo la posturale farò un programma di rinforzo del quadricipite e di tutta la muscolatura delle gambe.

Un altra domanda: è consigliabile in questi casi l'impiego di qualche sorta di ginocchiera o bendaggio (kinesiotaping)?
[#3] dopo  
Dr. Umberto Donati
40% attività
12% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Può esservi indicazione all'uso di questi o di altri presidi che ovviamente presuppongono, per essere prescritti, di una diagnosi. Ne parli con il Suo ortopedico.
Cordiali saluti