Utente 208XXX
Salve sono un ragazzo di 29 anni e da ormai 6 mesi soffro di borsite articolare metatarso falangea.
Premetto che il problema si è presentato, probabilmente avendo una piccola predisposizione e tendenza all'alluce valgo.
Nell'aprile del 2014, dopo aver indossato per una settimana delle scarpe rigide e a dir poco scomode, ed avendo camminato diverse ore al giorno a passo svelto, si è presentato un forte dolore articolare che si è cronicizzato proprio all'altezza del metarso.
Ho provato a tenere il piede al riposo,utilizzando giacchio alla necessità e scarpe comodo per camminare, ma mi bastava qualche piccolo sforzo (anche il semplice camminare, o al peggio calciare un pallore a piedi nudi) che il dolore si ripresentasse più forte di prima.
Preciso che la mobilità dell'alluce non è in alcun modo peggiorata, ma qualora lo dovessi manipolare sento molto dolore, soprattutto alla congiuntura articolare (e nello stesso punto sotto la pianta del piede)
Dopo qualche mese senza che ci fossero miglioramenti, mi sono rivolto ad un ortopedico, il quale mi ha diagonisticato una " presunta" borsite del metarso, correlato ad una lieve borsite, prevvedendo seppur con discontinuità ad infiltrazioni sull'articolazione al fine di allievare il dolore.
Ad oggi, nonostante la cura, nulla è migliorato e il dolore già dopo qualche piccolo sforzo si ripresenta più forte e fastidioso di prima, nonostante utilizzi scarpe molto più comodo.
Pensavo di utilizzare anche un tutore dinamico
"Hallufix Bunion Aid Splint" che potesse proteggere ed alleviare il dolore.
Che cosa mi consiglia di fare o come procedere per cercare di ripristinare la normale funzionalità ed eliminare il dolore?
[#1] dopo  
Dr. Luigi Grosso
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
La storia clinica che ha ben descritto fa ipotizzare che ci sia un problemma connesso ad un malallineamento dell'articolazione del 1° dito che sviluppa la borsite che il collega ha diagnosticato. In questi casi è molto importante osservare tutti i dati strumentali iconografici insieme ad una buona valutazione clinica al fine di stabilire se, eventualmente, ci sono le indicazioni per un intervento chirurgico.
SI affidi ad un Chirurgo del Piede.
Auguri