Utente 172XXX
Salve a tutti, ho 30 anni e sono alto 1,71 per 112 kg.
Mi è stata diagnosticata dal mio medico di base (diabetologa) una tiroidite di Hashimoto, sulla base dei primi due referti che allego qui di seguito (i valori tra parentesi sono quelli del range di riferimento):

ANALISI SANGUE 10/09/2014

Glicemia 92 (60 - 110)
Insulinemia 41 (5 - 25)
Globuli Bianchi 8,63 (4,8 - 10,8)
Globuli Rossi 5,70 (4,70 - 6,10)
Emoglobina 14 (14 - 18)
Ematocrito 42,5 (42 - 52)
MCV 74,6 (80 - 94)
MCH 24,6 (27 - 31)
MCHC 32,9 (32 - 36)
Piastrine 198 (150 - 400)
Neutrofili 59 (40 - 74)
Eosinofili 4 (0 - 7)
Basofili 0 (0 - 2)
Linfociti 30 (19 - 48)
Monociti 7 (2 - 9)
Colesterolo Totale 282 (150 - 200)
Colesterolo HDL 50 (30 - 70)
FT3 3,74 (4 - 8,3)
FT4 6,20 (9 - 20)
TSH 44,67 (0,25 - 5)

ECOTOMOGRAFIA TIROIDEA 12/09/2014

Tiroide con dimensioni nei limiti della norma (DAP lobo dx mm 12,9 ; lobo sx mm 11,6), profili irregolari ed ecostruttura diffusamente disomogenea, tendenzialmente ipoecogena con tralci fibrosi iperecogeni come si osserva nelle forme flogistiche croniche ma esente da alterazioni di tipo focale. Inferiormente ad entrambi i lobi si evidenziano alcuni linfonodi (dx mm 5,4 ; sx cm 8,4). La trachea è in asse; non segni di gozzo immerso. Al color-doppler la ghiandola mostra accentuazione della vascolarizzazione. Non linfoadenopatie significative in sede latero cervicale bilateralmente.

Mia madre anni fa è stata sottoposta a tiroidectomia causa noduli da tiroidite di Hashimoto e io alla tipizzazione tissutale genica HLA presento gli aplotipi A*03, A*11, B*35, B*53, Cw*04, DRB1*14 e DQB1*05, che mi predispongono tra l'altro proprio a tiroidite.
A partire dalla mattina del 18/09/2014, mi è stato quindi prescritto Eutirox 75 mcg previa assunzione di dosaggio a 37,5 mcg per i primi dieci giorni.

Di mia iniziativa, lo stesso giorno d'inizio della terapia (18/09/2014), prima dell'assunzione della stessa, ho eseguito privatamente queste ulteriori analisi del sangue di cui ho avuto ieri l'esito:

Tireoglobulina 27,9 (<90)
Globulina Tiroxinalegante 28,6 (9,4 - 39,4)
Anti-TPO <0,8 (0 - 12)
Anti-Recettori TSH 1 (0 - 15)
Anti-Microsomiali 14 (<100)
Anti-Tireoglobulina 21,1 (0 - 18)
VES 16 (2 - 12)
Proteina C-Reattiva 4,80 (<5)
Titolo Anti-Streptolisinico 330 (<250)
Streptozyme Test 400 (0 - 100)
Anti-Streptochinasi POSITIVO
Titolo Anti-Stafilosinico 2 (0 - 2)
Testosterone Libero 11,9 (4,5 - 42)
Cortisolo Plasmatico 160 (40 - 225)

Nei prossimi giorni porterò questo ultimo referto alla mia dottoressa di base; a quanto pare ho in atto un'infezione da streptococchi non meglio specificati.
Volevo sapere se, per vostra esperienza comune, con un solo titolo auto-anticorpale positivo sui quattro d'elezione è possibile parlare già di tiroidite di Hashimoto (a marzo non me ne risultava positivo nessuno dei quattro) o se piuttosto è invece più probabile che le alterazioni tiroidee (di cui confermo i sintomi di affaticamento, ipersudorazione, sonnolenza diurna, apparente impossibilità di dimagrimento anche stando a dieta, lievi fallacie di memoria, alterazione dell'umore, irritabilità) possano essere dovute proprio a flogosi da infezione streptococcica.
E' vero che bisognerebbe curarla con iniezioni di un potente derivato della pennicillina in ambulatorio?
Inoltre, secondo voi mi trovo in fase di insulino-resistenza?
Grazie mille!

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr.ssa Alessia Sagazio
28% attività
8% attualità
12% socialità
CIVITANOVA MARCHE (MC)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2014
Prenota una visita specialistica
Gentile utente la diagnosi di tiroidite di haschimoto si ottiene con la positività degli anticorpi ma sono tanti i casi in cui il paziente presenta anticorpi negativi per svariato tempo. Lei ha un ipotiroidismo come indicano le sue analisi con un quadro ecografico suggestivo di tiroidite cronica autoimmune sufficienti già a fare diagnosi. Il mio consiglio è .di consultare un endocrinologo che le fara chiarezza su tutto. Streptococco e tiroidite non hanno nessun legame. Saluti