Utente 320XXX
Salve,
nelle ultime settimane si è resa più frequente una sensazione di vuoto al petto che dura pochi secondi, come se il battito mancasse e poi riprendesse normalmente. Ho avuto anche un episodio di battito accelerato: mi sono svegliato con tremori molto forti e battito veloce e irregolare, piuttosto intenso. Il tutto è durato 5-10 minuti e sparito da sè. In più, mi capita di affaticarmi facilmente anche con banali camminate di pochi minuti. Premetto che nel passato ho avuto attacchi di panico, ma la cosa era fortunatamente regredita e non sono ora in un periodo di particolare stress. Vorrei sapere se posso tranquilizzarmi e ricondurre anche questi episodi, specie la sensazione di "battito mancato" ad un ritorno dell'ansia. Grazie in anticipo.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Alessandro Durante
28% attività
8% attualità
12% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2014
Buonasera,
La sensazione che lei ha percepito potrebbe essere dovuta ad esempio ad alcune extrasistoli.
Potrebbe succedere che lei percepisca maggiormente le extrasistoli o semplicemente percepisca con intensità il suo normale battiti cardiaco per la sua aumentata attenzione al suo corpo legato alla agitazione.
Se la sensazione dovesse ripresentarsi spesso potrebbe parlarne con il suo medico.

Cordiali saluti,
Alessandro Durante
[#2] dopo  
Utente 320XXX

Iscritto dal 2013
Salve,
la ringrazio della risposta. Ho dimenticato di scrivere che ogni tanto soffro di reflusso gastroesofageo. Potrebbe questo causare questa sensazione momentanea di vuoto e non il cuore? Grazie ancora.
[#3] dopo  
Dr. Alessandro Durante
28% attività
8% attualità
12% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2014
Buonasera,
I disturbi da reflusso e quelli cardiaci possono essere talvolta confusi, ma la sensazione di un battito mancante non dovrebbe essere correlata al reflusso.

Cordiali saluti
Alessandro Durante
[#4] dopo  
Utente 320XXX

Iscritto dal 2013
La ringrazio ancora,
ho tenuto un po' sotto controllo la cosa, e la sensazione di vuoto al petto si presenta 5-6 volte al giorno. A volte mentre cammino o subito dopo una camminata, a volte mentre sono a riposo, seduto. Va detto che nell'ultimo mese e mezzo ho alternato periodi decisamente sedentari a momenti di attività. Potrei essere "fuori ritmo" diciamo?
Mi consiglia quindi di parlarne con il mio medico? Vorrei riprendere a fare attività sportiva, anche per diminuire lo stress, e vorrei farlo in tranquillità. Le chiedo in questa sede perché ho appena cambiato città per motivi di studio/lavoro e quindi fatico a vedere il mio medico di base.


Cordialmente,
G.
[#5] dopo  
Utente 320XXX

Iscritto dal 2013
Dimenticavo, per completezza, che circa un anno e mezzo fa ho svolto un ecodopler che non ha rivelato nessun tipo di problema. In corrispondenza di una forte crisi d'ansia, un mese fa, l'ecg di routine è risultato nella norma.
[#6] dopo  
Dr. Alessandro Durante
28% attività
8% attualità
12% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2014
L'alternanza di periodi sedentari e di movimento non divrebbe avere grande influenzansulla sua sensazione.
Ne parli al suo medico che facendole domande appropriate potrà consigliarle cosa fare.

Cordiali saluti
Alessandro Durante
[#7] dopo  
Utente 320XXX

Iscritto dal 2013
Salve,
in relazione ad un nuovo episodio, forse è utile un aggiornamento. Il mio dottore data la mia storia clinica ha escluso problemi cardiaci (i passati ecocardiogrammi non hanno mai segnalato nulla, come anche l'ultimo ecodopler svolto nel 2012), mi ha suggerito di controllare la tiroide. Gli esami del sangue relativi sono risultati nella norma.
Ho quindi recentemente ripreso l'attività fisica, un allenamento di basket di 1 ora circa la settimana. La prima volta è tutto filato liscio, a parte un fiato corto all'inizio che dubito sia segnale di qualcosa. Ieri, tuttavia, dopo un minuto di semplice corsa per il campo, il cuore ha cominciato a battere a ritmo altissimo. Mi sono fermato e ci sono voluti dieci minuti prima che questo battito davvero accelerato e visiblissimo nel petto tornasse alla normalità di colpo.
Non ho avvertito nessun altro sintomo, nè durante nè dopo. Ho comunque fatto un salto in guardia medica, dove la visita non ha suggerito alcun problema: cuore ritmico e battito tornato attorno alle 80 pulsazioni dopo qualche minuto di riposo e la somministrazione di un blando tranquillante. Ora però ho paura di tornare ad allenarmi e, allo stesso tempo, poca disponibilità di tempo per svolgere ulteriori esami vivendo in un'altra città rispetto a dove ho il mio medico di base. Mi consigliate nuovi esami o posso letteralmente mettermi il cuore in pace?

grazie