Utente 155XXX
Gentili Dottori, vorrei porvi il seguente quesito…da qualche giorno, in seguito ad un episodio di dolore ai testicoli/zona perineo esordito in piena notte (dopo un incontro sessuale) come gia mi era capitato altre volte quando all'eccitazione per qualche motivo non seguiva eiaculazione, mi e' rimasto un fastidio sordo ad entrambi i testicoli, il primo giorno con degli spasmi che sentivo posteriormente ad entrambi i testicoli. ora permane una maggiore sensibilita' ma non dolore. Sotto consiglio del medico ho fatto un ecografia scrotale…e questo e' l'esito:

Il corpo ed il III prossimale dell'epididimo bilateralmente presentano dimensioni lievemente aumentate, ad eco struttura ipocogena, come da modesta flogosi (epididimite bilaterale, maggiore a sinistra)

Testicoli normali per morfologia, sede, dimensione ed ecostruttura

Testicolo destro DAP 20mm, DT 30mm
Testicolo sinistro DAP 21mm, DT 30mm

non si osservano lesioni a focolaio

Varicocele sinistro di grado II con tempo di reflusso di 1,5-2 secondi sia in clinostadismo, sia in ortostatismo dopo manovra di Valsalva

Bilateralmente non idrocele

Ora ovviamente ho gia una ricetta per visita andrologica, ma sono un po in apprensione visti i tempi biblici per la visita…volevo sapere cosa ne pensate di questa ecografia e se questa infezione/infiammazione puo lasciarmi esiti di infertilita', dato che magari tra un paio d'anni vorrei concepire.

So che il varicocele potrebbe darmi fastidio in quel senso, e se cosi sara' mi operero'. Vorrei curarmi tranquillamente senza paura di conseguenze. e comunque anche capire perche a volte mi succedono questi episodi dolorosi a carico dei testicoli in seguito a rapporti sessuali. C'e' da dire che ultimamente l'attivita' sessuale si e' intensificata molto rispetto al passato.

Vi ringrazio anticipatamente.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
il dolore testicolare dopo stimolazione prolungata non seguita da eiaculazione è da mettere nel conto della normalità. Da vedere dal vivo che non vi sia qualche cistarella sfuggita all' ecodoppler che le aumenta il dolore. In ogni caso robetta. Troppo piccolo poi quel varicocele per dare fastidio di qualche genere. Il varicocele diviene clinicamente rilevante dal III grado in su
[#2] dopo  
Utente 155XXX

Iscritto dal 2010
gentile Dottore grazie della risposta....ma secondo lei ora l'andrologo quando lo vedrò mi farà indagare sul tipo di infezione se di infezione si tratta, mediante esami del seme e delle urine? io non ho dolore, difficoltà nell'urinare, o eiaculazione dolorosa. ho avvertito solo degli spasmi posteriormente a entrambi i testicoli il giorno dopo questa crisi notturna in seguito a rapporto. ora permane un po di ipersensibilità generale, non dolore pungente, più pulsante appena percettibile. é passata una settimana. secondo lei può esserci un coinvolgimento prostatico? cosi per chiedere... e con il sesso? astinenza o posso comunque avere rapporti senza esagerare?

grazie