Utente 361XXX
Buonasera. Sono un ragazzo ansisoso e ipocondriaco. Negli ultimi due mesi ho fatto varie visite cardiologiche per paura di avere qualcosa al cuore. Ho fatto ecg, eco, ecg sotto sforzo e anche un ecotransesofageo. Non è risultato nulla. Non fumo non bevo non sono sovrappeso ma faccio vita sedentaria. Ufficio 8 ore e casa. Ho ultimamen e vari sintomi e non so se andare dal cardiologo e fare nuove visite. Quello che più mi sapevanta solo vari fastidi al petto tipo peso. Non sempre ma quando sono agitato o ansioso. Ho anche dolorori alle mandibole alle spalle schiena e ultimamente anche alle gambe. Ho letto che anche dolori alle gambe possono significare problemi cardiaci. Ciò che mi ha portato a scrivere qua è un dolore che ho avvertito oggi dopo il lavoro. E cioè dei dolori al mignolo e anulare della mano sinistra. Non è la prima volta. A volte ho fitte a volte dolori che durano non più di qualche minuto. Ho timore che si tratti di cuore e sintomi pre infarto. Devo preoccuparmi? Il cardiologo non li vuole più fare visite dopo tutto ciò che ho fatto e al pronto soccorso se torno mi prendono per pazzo (negli anni sono andato varie volte per paura di cuore). Questi sintolo secondo voi sono riferibili al cuore e le annunciano cose gravi? Dovrei tornare dal cardiologo o tornare al pronto soccorso?
Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Davide Ventre
40% attività
8% attualità
16% socialità
SONCINO (CR)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Salve, non esiste alcuna correlazione (soprattutto nel suo caso) tra il dolore a quelle dita, e a qualsiasi problema di cuore.
Stia tranquillo e, so che non è facile, cerchi di "ascoltarsi di meno".
Ad ogni modo una camminata a passo svelto di 3-4 km al giorno per almeno 5 giorni alla settimana, potrebbe anche aiutarla a risollevare alcuni dei dolori che accusa...