Utente 362XXX
Buongiorno dopo più di un anno di tentativi assieme a mia moglie ma privi di risultati, ho eseguito il mio primo spermiogramma presso un centro P.M.A con il seguente risultato:
ASPETTO: normale;
COLORE: normale;
ODORE: sui generis;
FLUIDIFICAZIONE: completa;
VISCOSITA': Notevolmente aumentata 3+;
PH: 6.4;
VOLUME DELL'EIACULATO: 0,2 ml;
NUMERO DI SPERMATOZOI / ML: Assenti;
NUMERO DI CELLULE ROTONDE / MM3: 200;
RICERCA DI SPERMATOZOI MEDIANTE MICRO-CENTRIFUGAZIONE: Effettuata;
RISULTATO: Spermatozoi assenti;

Dopo aver letto questi risultati.......
Premetto che ho raggiunto i 33 anni di età, ma non ho mai avuto dolori ai testicoli. Tuttavia ho sempre avuto, già da adolescente, un volume di eiaculazione non eccessivo. La cosa che non comprendo è la viscosità "notevolmente aumentata 3+".
Ho speranze?

P.S.: ho già prenotato una visita dall'Andrologo.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Andrea Del Grasso
28% attività
0% attualità
12% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2009
Buongiorno,
il dato più importante non è tanto l'aumento della viscosità ma è l'assenza di spermatozoi nel liqudo seminale. L'assenza di spermatozoi deve essere comunque confermata da un altro spermiogramma.
La scelta di prenotare un visita andrologica è stata corretta. Il collega andrologo dopo aver avuto la conferma dell'azoospermia (=assenza di spermatozoi) indicherà gli accertamenti successsivi per comprenderne il motivo. Saluti.
[#2] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Caro Utente,le caratteristiche dello spermiogramma farebbero pensare ad una azoospermia escretoria,legata,cioè ad un''ostruzione o agenesia delle vie seminali che richiedono la perizia di un esperto andrologo.Cordialità.
[#3] dopo  
Utente 362XXX

Iscritto dal 2014
Ringrazio entrambi per la rapidità della risposta e per la cortesia.
La prossima settimana ho l'appuntamento con l'andrologo del P.M.A.

Ho un'altra informazione da darVi: precedentemente allo Spermiogramma ho eseguito la Spermiocultura con 5gg di astinenza, per la ricerca della Clamidia e quant'altro ma - per fortuna- con esito negativo.
Anche in quel caso, ad occhio, il volume dell'eiaculato all'interno del raccoglitore a bocca larga era identico a quello dello Spermiogramma, cioè poco.

Tenendo presente che la raccolta per la Spermocoltura l'ho fatta a casa, quindi in tutta tranquillità.

La speranza è l'ultima a morire. Comunque appena ho novità Vi aggiorno.

Distinti Saluti
[#4] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...ci aggiorni,se ritiene,dopo la diagnosi andrologica.Cordialità.
[#5] dopo  
Utente 362XXX

Iscritto dal 2014
Vi aggiorno con il risultato dei miei esami. Eseguito il controllo dall'andrologo il dottore del P.M.A dopo avermi visitato (palpato e tirato) mi ha riferito che i testicoli sono delle dimensioni giuste consigliandomi alcuni esami da eseguire.

Quindi ho eseguito un "Ecografia scrotale con valutazione del decorso dei deferenti - Ecografia transrettale" la cui valutazione è stata la seguente "No segni di ostruzione deferenziali, vescichette seminali non dilatate" ed allegando cinque fotografie. Mi ha detto che la prostata è ok.
Preciso che anche l'urologo dopo avergli detto il motivo dell'ecografia, e prima di eseguirla, mi ha palpato e tirato i testicoli dicendomi che sono nella norma.

Ho eseguito i seguenti esami:
DOSAGGIO HB-A2: 3.0 %
ELETTROFORESI EMOGLOBINA
Hb-A1: 97.1%
Hb-A1: 2.9%
EMOGLOBINA FETALE: 0.1%
TSH: 2.01 mcU/ml
FSH: 1.52 mU/ml
LH: 1.39 mU/ml
PROLATTINA: 25.5 ng/ml
TESTOSTERONE: 4.72 ng/ml
17-BETA-ESTRADIOLO: 21.3 pg/ml

quindi, secondo quel poco che ho imparato in queste settimane di studio e ricerche, fatta eccezione della Prolattina un po' alta, Fsh e Lh sono bassi e almeno questo mi fa pensare in positivo.
L'unica cosa che non mi è chiara è che, secondo quando riportato dall'Ecografia scrotale i miei deferenti non sono ostruiti, quindi non capisco dove possa trovarsi il problema.
Per concludere sono in attesa del risultato degli esami genetici del Carotipo e Fibrosi cistica. Appena ottengo i risultati fisso un ulteriore appuntamento con l'andrologo. Nel frattempo cosa ne pensate?
[#6] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...non sempre si riesce a comprendere la genesi dell'azoospermia.Il dato relativo ai dosaggi delle gonadotropine rafforzerebbe un'ipotesi di natura escretoria,non svelabile dall'eco.Attendiamo l'esito dei restanti esami.Cordialita'
[#7] dopo  
Utente 362XXX

Iscritto dal 2014
La ringrazio per la rapida risposta. A questo punto non mi resta che attendere i risultati degli esami genetici. Penso che il problema sia proprio lì.
Vi aggiorno appena ho novità.
[#8] dopo  
Utente 362XXX

Iscritto dal 2014
Per chiudere il cerchio delle analisi effettuate, questi sono gli esiti degli esami genetici:

CARIOTIPO: 46,XY Cariotipo maschile normale.

FIBROSI CISTICA: Presenza della mutazione F508del. Il polimorfismo "T" dell'introne 8 presenta gli alleli 5T/9T.

Quindi, secondo me, ecco svelato l'arcano!!! Sono portatore sano (eterozigote) di una mutazione della fibrosi cistica. Che sicuramente mi ha "provocato" l'occlusione dei dotti deferenti....secondo me.

Ho già fissato un altro appuntamento con l'andrologo del P.M.A.

Voi cosa ne pensate? E comunque cosa mi consigliereste?

Grazie per l'attenzione.