Utente 784XXX
egreggi dottori,
sono un ragazzo di 21 anni e nonostante la mia tarda età per problemi duvuti alla timidezza e al mio animo dolce sono ancora vergine.
il fatto che lo sia.non nega perà il fatto che abbia una attività masturbatoria abbastanza sostenuta da quando avevo circa 16 anni.
con il passare di questi sei anni però,ho notato sul mio pene delle anomalie da circa un tre anni anomalie per le quali,non so neanche se il settore di andrologia sia il più adatto.
il problema è che da circa tre anni sul lato destro del pene,sono apparse come dei piccoli foruncoli,come dei brufoli minuscoli che se stuzzicati in erezione fortemente cacciano un "punto" di grasso durissimo e dopo ciò esce sangue.premettendo sia dovuto ciò alla masturbazione eccessiva,preso dallo sconforto più grande che ci sia e dal disonore che due anni fa non mi permise di perderela mia verginità per la vergogna,mi rivolgo a voi per sapere notizie e possibili rimedi.ho altri problemi che spero in futuro,possa esporvi.
fiducioso di una risposta vi saluto cordialmente
manu

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,nonostante la "tarda età"...credo che non tutto sia perduto per "perdere la verginità".La sintomatologia riferita ,con i limiti legati all'immaginazione di chi scrive e non di chi vede,dovrebbe esprimere la presenza di innocui bulbi piliferi e/o piccole cisti sebacee.Comunque,per quanto ci si possa accanire nella masturbazione,credo che il quadro non sia né indotto né aggravato dalla suddetta pratica sessuale.Piuttosto,eviterei di spremere queste "formazioni" in quanto l'unico risultato appare essere un inutie sanguinanamento.Potrebbe essere una buona occasione ,per chiarirsi le idee ,rivolgersi ad un andrologo che a Lecce non manca.
Cordialità.
[#2] dopo  
Utente 784XXX

Iscritto dal 2008
gentile dottore permetta ulteriori chiarimenti in merito
tali cisti swbecee come ho potuto contrarle?
sono infettice?
c'e qualche farmaco di automedicazione per contrastarle?saluti
emnuele
[#3] dopo  
Utente 784XXX

Iscritto dal 2008
dottore permetta ulteriore domanda ma è più appropriato l'andrologo o un dermatologo per tale inconveniente?
c'e qulche dottore in lecce che potrebbe consigliarmi per effettuare una visita? (nche se non pernsola faro mai a causa della ia timidezza?
distinti saluti emanuele
[#4] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...le cisti sebacee (se tali sono) non si contraggono e non sono infettive.Si rivolga con fiducia al Suo Medico curante e si faccia consigliare in merito.Stia tranquillo.Cordialità.
[#5] dopo  
Utente 784XXX

Iscritto dal 2008
gentilr dottore
la ringrazio per il suo consulto utilissimo e indiscpensabile.lei è un vero galantuono.
ma ora come spiegarlo al mio medico?
[#6] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...semplicemente riferendogli quanto Le accade (magari non accennando alla masturbazione,peraltro scontata).Cordialità.