Utente 258XXX
Salve,
Sono una studentessa 24enne e vi scrivo non ovviamente per avere una precisa diagnosi, ma per capire come orientarmi per indagare sul mio disturbo, in quanto non riesco proprio a capire a chi rivolgermi. Sono momentaneamente molto lontana da casa e dal mio medico, vorrei anche solo tranquillizzarmi un po'.

Quello che mi capita da circa un anno, con una cadenza mensile circa, è di avvertire un forte dolore improvviso proprio dietro lo sterno, tra un seno e l'altro. Più che un dolore è una morsa, una stretta improvvisa.. sembra un doppio battito del cuore molto molto forte, da farmi piegare istintivamente in avanti. Dura solo un istante e non è preceduto da nessuna aritmia che possa percepire. Arriva così di colpo mentre sono a riposo. Subito dopo sento il battito regolare, tutto torna nella norma, se non che presa dall'ansia dell'evento sento forte calore alla nuca, improvvisa sudorazione e brividi, ma torno subito "tranquilla".

Sto cercando di valutare se c'è qualcosa di ricorrente che mi porti ad avere questo fastidio, ma l'unica cosa certa è che mi capita sempre quando sono a riposo.. non so, mentre sono al pc, stesa sul letto, quindi non sotto sforzo. A volte mi capita di mattina, pomeriggio, sera.. mai capitato che mi svegliassi durante la notte. Sempre lontano dai pasti.

Sono una ragazza sana, non soffro di alcuna patologia particolarmente grave, se non di colon irritabile. Sono abbastanza ansiosa, ho sofferto in passato di attacchi di panico. Ho spesso problemi digestivi e gastrointestinali.. basta un pasto più abbondante a farmi gonfiare esageratamente lo stomaco, eruttare, soffrire di meteorismo, gorgoglii e crampetti a livello addominale, sensazione di pressione/pesantezza di stomaco. Basta un caffè di troppo a scatenarmi bruciore di stomaco e conseguente reflusso acido, bruciore a livello esofageo, difficoltà di deglutizione e bocca "impastata". Non ho mai indagato su eventuali ernie o malattia da reflusso, non so se importi, ma mio padre e mia sorella ne soffrono. Nessuno in famiglia soffre di patologie cardiache.

Qualche ora fa mi è successo di nuovo e stanca e anche un po'preoccupata in quanto è un anno circa che mi capita periodicamente, ho fatto un po' di ricerche online per capire a chi rivolgermi, ma ho visto che è facile confondere questo "sintomo" e che potrebbero essere associati diversi disturbi gravi o innocui che riguardino il cuore o meno (Spasmi esofagei, angina, extrasistole, ecc). Per cui, sono andata ancora più nel pallone e nel dubbio. Mi chiedevo se voi specialisti, con una preparazione, esperienza e istinto sicuramente molto superiore ai miei, potreste consigliarmi un iter di controlli da fare.. da dove partire, a che specialista rivolgermi, con che tempestività e cosa ipoteticamente potrebbe essere da ciò che vi ho raccontato. Terrò presente che la vostra non è ovviamente una diagnosi precisa da dietro un monitor.

Vi ringrazio per l'attenzione, spero sappiate ben consigliarmi

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
La,cosa che é più probabile è. He lei abbia un ernia jatale.
Dati i problemi dispetti i da lei riportati suggerirei una esofago gastro duodenoscopia
Arrivederci
[#2] dopo  
Utente 258XXX

Iscritto dal 2012
Grazie mille per la celere risposta!
Provvederò a prenotarne una.

Comunque, per curiosità, nel caso in cui la diagnosi corrispondesse, in che modo questa provocherebbe questo particolare fastidio/spasmo che riscontro ogni tanto? Proprio praticamente, insomma.. visto che comunque non è una cosa che mi capita quotidianamente.

Molte grazie.
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
L'ernia jatale appunto si fa sentire di tanto in tanto e non quotidianamente
Arrivederci