Utente 786XXX
Il mio ragazzo ha 29 anni, non ha mai mostrato problemi nè di erezione, di mancanza di desiderio o eiaculazione precoce, tuttavia, mi ha riferito che nel corso degli ultimi 10 rapporti, pur provando desiderio e sembrando partecipe, non ha poi provato l'usuale piacere nell'eiaculazione: questo è molto frustrante per entrambi dato che il nostro rapporto dura da anni con grande amore ed affiatamento in tutti gli altri aspetti del rapporto ed, a mio parere, siamo riusciti a raggiungere una buona intesa sessuale con soddisfazione anche da parte mia che invece in precedenza avevo qualche problema a provare l'orgasmo. Grazie per l'attenzione

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Cara Utente,un'anorgasmia può sottendere uno stato congestizio/infiammatorio delle ghiandole annesse all'apparato uro-genitale (prostata e vescicole seminali) che producono la massima parte dello sperma.Inoltre anche una infiammazione della mucosa del glande/prepuzio può dar luogo alla sintomatologia riferita.E' il momento giusto per sottoporsi ad una visita andrologica.Cordialità.