Utente 281XXX
Gentili Medici Buonasera.
Sono un ragazzo di 30 anni , peso 90 kg per 1.73

Faccio ciclismo inizialmente per dimagrire perchè pesavo 130 kg.. dopo 2 anni mi trovo a 90 e voglio fare le mie prime gare da MTB.

Ho cominciato un allenamento facendo uscite tranquille di 40 km circa in soglia....
ieri però ho voluto fare una bella uscita in gruppo con alcuni campioni regionali...

ho fatto alcune salite davvero dure mi sono sforzato molto e il cardiofrequenzimetro mi ha segnato 218 battiti max....
in quel momento avevo un affanno terribile e mi son dovuto fermare perchè mi si è annebbiata la vista...
quindi..

So che è sbagliatissimo fare una cosa del genere e fa male..
so che l'allenamento lo devo fare pian piano salendo sempre più...e lo farò..

Volevo sapere se dopo uno sforzo del genere i sintomi che accuso il giorno dopo è normale averli...
(stanchezza, cardiopalmo, difficoltà ad addormentarmi)

qualche mese fà mi successe la stessa cosa e questi sintomi sono durati per quasi 2 settimane....

è probabile che dipende da questo sforzo?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Lo,sforzo che lei ha compiuto non fa bene ad alcun cuore ed i sintomi che lei riferisce sono legati a quello sforzo.
Sono certo che lei non farebbe girare il motore della sua auto alla soglia del fuori giri, ma pensa evidentemente che ciò faccia bene al suo cuore .
Arrivederci