Utente 367XXX
Gentili Dottori, vorrei capire la differenza tra extrasistole e aritmia. Io ne soffro sin da piccina, spesso mi batte il cuore all'improvviso forte e veloce e poi smette con la stessa velocità e torna a battere normale. Mi ci son abituata. E' da settembre però che ho un'extrasistole/aritmia diversa. Il cuore comincia a farmi delle pause, e batte e non batte e poi torna a battere normale. Quest'ultima mi preoccupa di più. Il problema è che se anche mi consiglierete di fare un holter, queste extrasistole si presentano ogni 4 giorni e se metto l'holter nella giornata in cui non succede è inutile. Vorrei solo sapere come si fa capire quando un'extrasistole, aritmia è pericolosa. Spesso poi, cosa che mi dà fastidio, è come se sentissi la zona del cuore tirare. E' molto fastidiosa come sensazione.
Grazie per l'aiuto che mi fornirete.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
231165

Cancellato nel 2015
La sintomatologia che riferisce sembra legata a due problemi diversi. Se il cuore improvvisamente inizia a battere moto veloce senza una ragione ( attività' fisica. emozione o altro) si tratta di una tachicardia parossistica sopraventricolare, aritmia benigna che tuttavia se si presenta molto spesso necessita di un trattamento. Se invece sente qualche pausa puo' essere legato alle extrasistoli, battiti anticipati del cuore che abbiamo tutti in misura variabile e che nel suo caso costituiscono il frigger della tachicarida parossistica. Queste ultime è meglio ignorarle. Fare un holter, al di là del fatto che vengano o meno registrate permette di capire di che origine sono e di quantificarle. Solo in rari casi le extrasistoli diventano un problema da gestire, a questi sono i casi in cui in un holter se ne registrano molte ( per intenderci parliamo di molte migliaia nelle 24 ore). Se lei fa un Holter e ce ne sono poche, non fa niente se quello è un giorno "buono" significa che il problema in ogni caso non sussiste.
Stia tranquilla e nel casoi sintomi continuino faccia un controllo da un aritmologo
saluti
[#2] dopo  
Utente 367XXX

Iscritto dal 2014
Gentile Dottore, innanzitutto grazie per la risposta. Un holter l'ho fatto a giugno sperando di "beccare" le extrasistoli che ora mi ha spiegato essere invece aritmie sopraventricolari, ma questa aritmia la ho una volta al mese, e in quella giornata ovviamente non ho avuto nulla. Comunque mi erano state registrate solo, riporto, 1 prematuro sopraventricolare, 2 ventricolari isolati, 2 prematuri ventricolari, 5 battiti pm, 165 artefatti che da come Lei mi ha spiegato sono molto poche.
A me sinceramente preoccupano di più le extrasistoli che mi fanno mancare il fiato perché il cuore fa delle pause, e che mi vengono ogni 4 giorni, ma a quanto ho capito queste sono le meno pericolose.
Ho dimenticato di dirLe che a volte il cuore mi dà anche un "colpo", chiamiamolo così, che non capisco se sia un incipit della tachicardia parossistica, ma poi di fatto non parte.
Grazie per il suo aiuto.
[#3] dopo  
231165

Cancellato nel 2015
L'ultimo sintomo che riferisce è tipico dei pazienti che soffrono di tachicardia parossistica sopraventricolare. tutto il resto sono sciocchezze. Non ci pensi e basta
[#4] dopo  
Utente 367XXX

Iscritto dal 2014
Va bene, grazie mille per il suo aiuto.