Utente 324XXX
Salve, sono un soggetto iperteso da ormai 15 anni..prendo lobivon, coaprovel e norvasc e sono sovrappeso..non mi manca niente insomma..sono in cura presso il mio cardiologo e l'ultima elettrocardiogramma ed ecg che ho fatto è stato ad agosto scorso x un day ospital seguito da un intervento chirurigico che ho fatto a fine agosto, risultò tutta nella norma. Da ormai un paio di mesi avverto un senso di oppressione al petto (lato sinistro proprio ad altezza del cuore) associato a volte a delle palpitazioni di tanto in tanto, occasionalmente e senza nessun affaticamento, posso anche stare steso sul letto prima di addormentarmi e arrivano. Premetto che attraverso un periodo di fortissimo stress ed ansia, non so se può essere inerente. Ad ogni modo misuro la pressione quotidianamente, da ormai 2 mesi ed è sempre piu o meno 80/135 battito 60..

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Comprendera' che il suo cuore compie uno sforzo doppio rispetto al suo compito, e questo e' legato al suo particolare sovrappeso.
I valori pressori sono accettabili
Se lei riuscisse a ridurre il peso avrebbe una quantita' ed una qualita' di vita sicuramente maggiore
Arrivederci
cecchini