Utente 369XXX
Salve. Premetto di non aver mai sofferto in tal senso e non aver mai avuto casi simili in precedenza. Sono una donna di 31 anni e sei giorni fa mi è stata diagnosticata (in pronto soccorso) una cisti pilomidale con 3 fistole e in fase ascessuale. Ovviamente il dolore c'è così come anche il fastidio dato che non riesco a stare seduta per molto tempo nè stesa supina. Dopo due giorni ho fatto una visita ambulatoriale con un chirurgo che mi ha confermato la terapia antibiotici (augumentin) più antinfiammatori (tachipirina) più protettore stomaco più impacchi con euclorina. Sono passati già sei giorni ma non ho visto grossi miglioramenti e sono un po' preoccupata. Mi hanno detto che non è matura e non è possibile effettuare nè l'incisione nè l'operazione. Purtroppo (o per fortuna) sono dovuta partire per il Brasile per lavoro (dove mi trovo attualmente). La situazione è sempre la stessa a parte il viaggio che è stato estenuante (mal di testa fortissimo e infine vomito). Ora non presento quesi sintomi del viaggio (mal di testa, malessere generale ecc) ma soltanto l'ascesso. E continuo la terapia. Cosa devo fare?
Grazie mille.
(mi è stato consigliato di andare a mare e stare in acqua che aiuta, che dite?)

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
CON I LIMITI DI UNA VALUTAZIONE A DISTANZA

Gentile Utente,
l'evoluzione di un ascesso può essere accelerata mediamte applicazione di caldo (borsa calda).
Una volta ottenuta la completa ascessualizzazione (maturazione) sarà necessario procedere alla incisione e drenaggio.
A guargione avvenuta sarà poi possibile la definitiva asportazione della costi e dei tramiti fistolosi.
[#2] dopo  
Utente 369XXX

Iscritto dal 2015
Grazie Dottore per la pronta risposta.
Da ieri ho notato alcuni episodi di fuoriuscita di pus e continuo sempre con la terapia antibiotico, antinfiammatorio, euclorina e gentamicina...procedo in questo modo? Oppure bisognerebbe fare altro? L'ascesso c'è sempre.
Grazie
[#3] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Bisogna favorire il drenaggio (fuoriuscita di pus). L'ideale sarebbe l'incisione.
La borsa calda in questa fase è utilissima.
Inutili Euclorina e Gentamicina.
[#4] dopo  
Utente 369XXX

Iscritto dal 2015
Grazie ancora. Allora procedo con una borsa d'acqua calda per favorire la fuoriuscita. E dell'acqua di mare che mi dice? può far bene?
Ultimo consiglio: trovandomi in Brasile vorrei evitare l'incisione, se aiuto la fuoriuscita di pus con la borsa questo può bastare?
[#5] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Potrebbe bastare insistendo fino a completa detersione. Acqua di mare inutile.