Utente 177XXX
Buonasera a tutti i dottori presenti nella sezione...Ho deciso di scrivere su MEDICITALIA per avere un consulto.Premetto dicendo che sono un ragazzo abbastanza ansioso e a volte insicuro,diciamo mi spaventano le gravi malattie e quindi averne una di esse.Premesso ciò parto con la descrizione del problema: era ottobre 2014 quando una sera uscì con la mia ragazza e una coppia di amici...in macchina si parlava delle varie malattie.iniziammo a parlare ahime della zia della ragazza del mio amico che purtroppo aveva il tumore prima al seno e poi si è sparso per tutto il corpo...all'improvviso sento un calore che parte dal petto e giunge fino alla testa con otturazione delle orecchie,subito alzo il braccio sinistro perchè ho paura di un infarto ma non accuso fastidio,solo giramenti di testa.Una volta sceso dalla macchina avverto tremolio alla gambe ma tutto li ne parlo con la mia ragazza che sapendo che sono un tipo ansioso mi dice di non preoccuparmi...Ovviamente i giorni a seguire per me sono un incubo perchè ho paura che possa ricapitarmi di nuovo questa cosa e mi sveglio con la paura e dormo con la paura.Dopo qualche giorno inizio ad avveritire una sorta di problema mai riscontrato prima,avverto come se il cuore si fermasse,una sensazione di vuoto che si trasporta dal cuore al collo,tutto avviene in pochi attimi.sono andato dal mio medico di famiglia e dopo un'accurata visita mi dice che è stato un attacco di panico e che devo stare tranquillo.avendo problemi di ipertiroidismo allora penso che tutto sia riconducibile ad essa e quindi approfittando che devo effettuare il controllo tiroideo proprio in quei mesi aspetto il giorno del controllo ( nel frattempo quei sintomi di vuoto li avverto ogni giorno). il giorno del controllo arriva e io con le analisi in mano (perfette) mi presento dal dottore che mi dice che tutto va bene e che devo continuare con la cura.aggiungo inoltre che in quel periodo non lavoravo e che aspettavo notizie per quanto riguarda un concorso fatto precedentemente in polizia...ad oggi queste sensazioni le avverto ancora e ho una terribile paura che possa essere qualcosa di grave seppur tutti mi dicono che sia una questione di ansia...e allora mi chiedo l'ansia può essere così devastante???il quesito che mi pongo è: a breve parto per la polizia,ora sto lavorando quindi perchè dovrei avere l'ansia??? anzi sono molto rilassato in quanto riposo molto durante la giornata...il mio dottore mi parlò anche dell'inconscio che gioca brutti scherzi...allora chiedo a voi???potrebbe trattarsi veramente di ansia???e come posso fare per eliminarla???ah aggiungo che per fare concorsi ho fatto tanti ECG ma non solo anche prove di sforzo e sono sempre risultato apposto anzi l'anno scorso mi venne detto addirittura che ero una macchina da guerra...purtroppo ora sto avendo troppa paura..aspetto vostre spiegazioni..So che forse non ho spiegato bene i sintomi e vi chiedo scusa ma trovo difficoltà anche a a spiegare questo sintomo data la sua stranezza

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Assolutamente si...se il suo problema continua senza che lei sia in grado di dominarlo avrà sicuramente bisogno del supporto di uno psicologo e non di noi cardiologi.
Cordialità
[#2] dopo  
Utente 177XXX

Iscritto dal 2010
quindi lei pensa che il cuore non c'entri nulla???
[#3] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Credevo di essere stato chiaro....per me il suo cuore non è responsabile dei suoi sintomi
Saluti
[#4] dopo  
Utente 177XXX

Iscritto dal 2010
chiedo scusa...credevo tutto era dovuto al cuore visto che subito dopo questa sensazione mi batte all'impazzata...grazie mille comunque per la sua disponibilità
[#5] dopo  
Utente 177XXX

Iscritto dal 2010
lei cosa mi consiglia per combattere tale cosa da solo???
[#6] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Caro signore
è inutile postare domande se poi non legge quello che noi di MI leconsigliamo. Lei è liberissimo discegliere diversamente, ma se pone domande è per avere risposte....e la mia è stata chiara. Non può trattare l'ansia da solo (può provarci, ma francamente è molto difficile). Per me è il caso che lei si rivolga a uno psicologo.
Saluti