Utente 365XXX
Buonasera, sono una ragazza di 25 anni e da una settimana ho mal di gola e raffreddore (catarro ma anche tosse secca) mi sentivo meglio e la febbre era scesa fin quando ieri mattina ho cominciato ad avvertire fastidi nel punto latero faringeo sinistro a partire dall'arcata, al momento della deglutizione (come se avessi avuto un dito in gola portandomi lo stimolo tipo senso di nausea/disgusto). Immaginavo che fosse una semplice infiammazione del molare del giudizio ancora non uscito completamente e leggermente storto (ora sta uscendo la parte posteriore, praticamente all'estremità dell'arcata dentale). La gengiva gonfia ha coperto tutto il molare che era uscito quasi del tutto fuori, è gonfissima, fino oltre l'arcata, dolorosissima, al punto da crearmi difficoltà a deglutire, al punto che oggi non sono riuscita a mangiare nulla, non riesco ad aprire facilmente la bocca (sento che mi tira tutto) e a masticare. Non sono riuscita a contattare il dentista essendo oggi il suo giorno libero, per cui andrò domani mattina. Ho fatto sciacqui con un colluttorio, acqua tiepida con sale, spazzolo i denti (cosa che faccio sempre a prescindere dall'infezione attuale), ma non ho visto miglioramenti. Il molare attualmente è completamente coperto dalla gengiva gonfia al punto da non farmi deglutire (perchè il gonfiore arriva alla gola), la febbre è salita sui 37,5 il dolore è sempre più forte, e il mal di gola si è esteso fino alla trachea. Cosa potrei fare per disinfettare o per alleviare il dolore? (scusate lo schifo, sputo la saliva perchè non riesco a deglutirla dal dolore e gonfiore che avverto).

Vi ringrazio cordialmente, attendo vostre risposte.

[#1] dopo  
Dr. Mirco Di Biase

36% attività
4% attualità
16% socialità
MONZA (MB)
GESSATE (MI)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2014
Prenota una visita specialistica
Gentile utente, non ci è possibile formulare terapie specifiche ne farmacologiche, posso consigliarle di rivolgersi al più presto del collega odontoiatra che valuterà con attenzione il dente del giudizio ed il controllo del dolore. Se non può resistere contatti un servizio di pronto soccorso odontoiatrico. Cordialità.
Dr. Mirco Di Biase
Odontoiatra e protesista dentale. Consulti di carattere informativo mirco_db@libero.it

[#2] dopo  
Dr. Armando Ponzi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2011
Gentile paziente,
ha bisogno senz'altro di una visita e di una terapia antibiotica urgente, abbinata ad un antinfiammatorio ed un colluttorio a base di clorexidina. Lavi crupolosamente con lo spazzolino la zona più delicatamente dove fa male.
Dovrebbe andare meglio entro pochi giorni: verifichi col dentista la eventuale estrazione.
Cordiali saluti
Dr. Armando Ponzi
www.sgfmedical.it

[#3] dopo  
Utente 365XXX

Dottore la ringrazio per la tempestiva risposta. Leggendo su internet credo si tratti di pericoronite acuta. Spero di riuscire a dormire anche questa notte, sono distrutta e senza forza. Vengo da un periodo un po' difficile in cui sono dimagrita tanto e per me è una tragedia non poter mangiare un intero giorno dopo che sto lottando per riprendere quei chili persi. Scusate se mi sono dilungata un po' troppo. Ma la febbre è salita e sto davvero male, avverto un leggero formicolio sulla pelle della guancia, come se fosse anestesia! Grazie

[#4] dopo  
Dr. Mirco Di Biase

36% attività
4% attualità
16% socialità
MONZA (MB)
GESSATE (MI)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2014
Gentile utente potrebbe trattarsi di pericoronarite, ma anche un infiammazione gengivale , associata ad un infezione batterica, ma potrebbe anche essere solo un infiammazione per la quale l'antibiotico non può toglierle il dolore, Ribadisco la necessità di una visita dal collega odontoiatra. Cordialmente.
Dr. Mirco Di Biase
Odontoiatra e protesista dentale. Consulti di carattere informativo mirco_db@libero.it

[#5] dopo  
Utente 365XXX

Si, la ringrazio davvero. Io alle 8 andrò dall'odontoiatra. Ho il viso sempre più gonfio, febbre a 38 e mezzo, non riesco ad aprire la bocca, a deglutire, la voce mi sta scendendo e la gola mi fa male fino alla trachea...sento tutto contratto, sono sfinita! Cosa potrei fare per alleviare il dolore o il gonfiore (parlo di qualche rimedio casalingo)? Io attualmente non potrei prendere farmaci tramite via orale, perchè non posso mangiare nulla e ho problemi di reflusso.

[#6] dopo  
Dr. Mirco Di Biase

36% attività
4% attualità
16% socialità
MONZA (MB)
GESSATE (MI)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2014
Se è possibile ci faccia sapere di che natura è il suo problema al dente del giudizio. La ringrazio, Cordialmente
Dr. Mirco Di Biase
Odontoiatra e protesista dentale. Consulti di carattere informativo mirco_db@libero.it

[#7] dopo  
Utente 365XXX

Si. Questa mattina sono andata dall'ondotoiatra e mi ha visitata precisandomi che il appena sarà passata l'infezione stabiliremo la data per l'estrazione. Mi ha prescritto SPIRAMICINA a compresse da prendere due volte al giorno e CORTI ARSCOLLOID. Ho assunto la prima compressa di Spiramicina questa mattina (mi ero svegliata che il dolore era passato e il gonfiore leggermente diminuito) ma, dopo averla assunta, la situazione sembra essere peggiorata, sono ancora più gonfia al punto che la mia bocca non riesco più ad aprirla, si blocca, il dolore è insopportabile, non riuscendo a deglutire neanche la saliva. Sono completamente senza voce con la febbre a 38. Sinceramente non so cosa fare, sono disperata, proprio perchè non posso mangiare nulla e non respiro bene. Vorrei sapere se esistono dei rimedi naturali per sgonfiare un po' il viso, almeno da facilitarmi ad aprire la bocca per ingerire il cibo, visto che il gonfiore che ho oltre ad impossibilitare la masticazione mi impedisce di aprire la bocca ed ingerire il cibo perchè riuscire a deglutire normalmente è un'impresa, mi affogo continuamente sia per il dolore, sia per il senso di contrattura che avverto.

[#8] dopo  
Dr. Sergio Formentelli

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
GENOVA (GE)
LIVORNO FERRARIS (VC)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Quello che le sta succedendo si chiama, in termini tecnici, TRISMA, ed è una contrattura dei muscoli determinata dalle tossine presenti nei batteri che causano l'infezione.

Non ci sono rimedi naturali.
Il dentista l'ha visitata, e ha valutato di darle l'antibiotico.
Ma occorre almeno un paio di giorni perchè possa avere efficacia sui batteri responsabili del problema.

Valuti con il suo odontoiatra (o con il farmacista se non è raggiungibile il collega) l'opportunità di associare un antiinfiammatorio e/o un colluttorio antibatterico dato che, probabilmente, lei non riesce neppure a lavare correttamente i denti in questi giorni, peggiorando il problema tossico-batterico.
www.studioformentelli.it
Attività prevalente: Gnatologia e
Implantologia (scuola italiana)

[#9] dopo  
Utente 365XXX

Dottore la ringrazio per la risposta dettagliata. Mi sento più tranquilla ora. Vi ringrazio tutti davvero! Spero di darvi buone notizie in merito! :)
Distinti saluti.

[#10] dopo  
Dr. Sergio Formentelli

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
GENOVA (GE)
LIVORNO FERRARIS (VC)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Mi sono dimenticato di scriverle che pur agendo l'antibiotico sull'infezione, verosimilmente per la contrattura occorreranno tempi decisamente più lunghi per ritrovare una apertura della bocca, ceh avverrà progressivamente.
Anche un paio di settimane, forse tre.
www.studioformentelli.it
Attività prevalente: Gnatologia e
Implantologia (scuola italiana)

[#11] dopo  
Dr. Mirco Di Biase

36% attività
4% attualità
16% socialità
MONZA (MB)
GESSATE (MI)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2014
D'accordo con quanto scritto dal collega aggiungo che per ridurre il gonfiore ed alleviare la sintomatologia può utilizzare del ghiaccio da applicare sulla parte dolente, con intervalli di 15 minuti, da un' applicazione all'altra, giusto per alleviare un tantino i sintomi. Cordialità.
Dr. Mirco Di Biase
Odontoiatra e protesista dentale. Consulti di carattere informativo mirco_db@libero.it

[#12] dopo  
Utente 365XXX

Buongiorno Dottori. Ho appena preso la 5a compressa di spiramicina, la prossima questa sera. Mi sento miracolata, perchè nel giro di 48 ore i sintomi si sono notevolmente alleviati. Per 2-3 volte al giorno applico il corti arscolloid, dopo i pasti (dopo aver spazzolato i denti). Volevo togliermi solo un piccolo dubbio. Avendo sofferto di reflusso gastro-esofageo negli ultimi mesi, che ho curato precedentemente con esomeprazolo, volevo sapere se spiramicina posso assumerla anche stomaco vuoto o per forza a stomaco pieno. Questa mattina ho mangiato a piccoli pezzettini un poco di brioche perché ancora non riesco ad aprire bene la bocca e come tutte le mattine ho problemi di nausea che si attenua con delle piccole eruttazioni, non so se dovuto all'amaro in bocca, causato dal molare, oppure dallo stomaco vuoto. Non appena l'avevo presa avvertivo senso di nausea che si è alleviato con una mentina (era aria!). Sul foglietto illustrativo non mi specifica se assumerla a stomaco vuoto o pieno. Attendo risposte. Grazie!

Cordiali saluti!

[#13] dopo  
Dr. Mirco Di Biase

36% attività
4% attualità
16% socialità
MONZA (MB)
GESSATE (MI)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2014
Di norma l' antibiotico che assume è ben tollerato a livello gastrico , non dovrebbe rappresentare un problema assumerlo a stomaco vuoto, tuttavia è possibile assumerlo anche a stomaco pieno.
Dr. Mirco Di Biase
Odontoiatra e protesista dentale. Consulti di carattere informativo mirco_db@libero.it

[#14] dopo  
Utente 365XXX

Salve dottori volevo informarvi che il dolore e il gonfiore sono via da un qualche giorno (avverto solo un po' di dolore quando cerco di aprire al massimo la bocca, non so se può dipendere dal molare che va verso la guancia) e toglierò il molare martedì. il fatto è che spiramicina l'ho assunta 2 volte al giorno (ogni 12 ore) da giovedì scorso fino a ieri. Avendo problemi di stomaco volevo sapere se era il caso o no di interrompere il trattamento (il mio odontoiatra mi aveva detto di finire con spiramicina e continuare a spennellare col corti arscolloid per i giorni restanti). Non è che l'infezione potrebbe tornare tra adesso e martedì?!
Questa è la mia paura. Ho dolore e peso sullo stomaco appena bevo l'acqua al mattino, che si attenuano con delle piccole eruttazioni anche a distanza di 2-3 ore. Scusate se mi sono dilungata troppo ma ci tenevo ad essere più dettagliata possibile. Cordialmente!