Utente 927XXX
L'altra sera mi sono scoperto completamente il glande e il giorno seguente mi sono accorto che ora non riesco più a coprirlo, si è formato un mucchio di pelle sotto il glande, immagino sia la pelle del prepuzio che ha formato una specie di grossa bolla.
Cosa devo fare?
Mi devo preoccupare?
C'è qualche prodotti che devo usare?
Entro quanto si ristabilirà la situaziione?
Grazie per l'attenzione.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
caro lettore,

provi a farsi delle lavavnde locali con acqua tiepida ed acido borico
se il fenomeno persiste si faccia vedere dal suo medico
cari saluti
[#2] dopo  
Dr. Luigi Laino
60% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
E' probabile che si tratti di un edema del prepuzio derivante da un problema infettivo banale, o irritativo/allergico. tratti la parte come suggerisce il dott. Pozza e ci faccia sapere
[#3] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Attenzione ! Potrebbe essere una parafimosi, cioè uno strozzamento del glande dovuto ad una fimosi non più riducibile. Le consiglierei, nel dubbio, di ricorrere a un Pronto Soccorso !
[#4] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
Lei non ci dice forse l'elemento più importante per tentare una diagnosi di presunzione via e-mail. E cioè se Lei sia o meno portatore di una condizione di fimosi.
Se la fimosi, cioè la particolare ristrettezza della cute che ricopre il glande, era presente già prima del problema che Lei descrive, potrebbe trattarsi in teoria di una parafimosi (strozzamento del glande). Dico in teoria, perchè non credo che ciò sia in realtà avvenuto nel Suo caso, visto che Lei non accenna minimamente al sintomo del dolore che invece caratterizza questa complicanza. Non rimane che pensare ad un edema (gonfiore) del prepuzio (come giustamente accenna il Collega Dermatologo), magari agevolato da una condizione di fimosi non serrata e evidenziato magari dopo un rapporto sessuale o una masturbazione piuttosto traumatica.
In ogni caso, per una diagnosi corretta, Lei dovrebbe consultare prima di tutti il Suo Medico di famiglia che, con uno sguardo, potrebbe tranquillizzarLa. Lo stesso Medico potrebbe decidere una prima terapia oppure la necessità di una visita specialistica. Se questa trafila non fosse attuabile in tempi brevi, Le consiglio un controllo presso una Struttura Universitaria o Ospedaliera.
Non perda ancora tempo prezioso.
Se lo ritenesse necessario, per ulteriori chiarimenti o informazioni nell’ovvio rispetto della Sua riservatezza e della nostra Etica Professionale, può senz’altro contattarmi all’indirizzo di posta elettronica del sito Medicitalia.
Affettuosi auguri per la pronta risoluzione del Suo problema e cordialissimi saluti.
Prof. Giovanni MARTINO
Di certo,
di una parafimoTenderei in ogni caso a scartare la possibilità di una parafimosi, condizione decisamente dolorosa e quindi inso
[#5] dopo  
Dr. Giuseppe Benedetto
28% attività
0% attualità
16% socialità
VICENZA (VI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2004
io le consiglierei di rivolgersi ad un pronto soccorso nell'ipotesi di parafimosi