Utente 371XXX
Buongiorno. mi chiamo Massimo ho 35 anni
circa un mese fa, dopo un improvviso attacco di tachicardia con dell aritmia, mi sono molto spaventato e sono andato al pronto soccorso... ecg normale , diagnosi attacco di panico.. fermo restando che da allora le giornate sono sempre piuttosto ansiose per l accaduto, dopo svariati episodi di bassa entità, qualche giorno fa mi è ricapitato durante la notte, ma molto più forte... sudorazione improvvisa tachicardia aritmia ecc.. e da circa una settimana ho anche stomaco gonfio, con a volte forti dolori allo sterno e uno strano bruciore nella zona scapolare. son stato di nuovo al ps , ecg sempre nella norma. il mio medico suppone possa essere il nervo vago, ho fatto solo esami del sangue , urine e tiroide, ma non ho ancora l'esito.. holter prenotato fra una decina di giorni. il problema è che mi sento anche estremamente rintontito, a volte mi sembra di svenire da un momento all altro e questo gonfiore allo stomaco è davvero fastidioso, mi impedisce di dormire nella mia solita posizione con il risultato di notti insonni... sono piuttosto preoccupato, passo tutto il giorno a pensare a questo e sembra che avere una risposta concreta senza dover passare giornate da incubo sia impossibile... non voglio ricorrere a lexotan come consigliato dal ps.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Caro signore, il consiglio che mi sento di darle è di non chiedere consulti in area cardiologica (perchè aiuto noi cardiologi non possiamo darle), ma di contattare al più presto uno psicologo di sua fiducia.
cordialità