Utente 309XXX
Buonasera vorrei dei chiarimenti riguardo ai sintomi che da alcuni mesi mi affliggono.Sono uno sportivo ( da 3 a 6 allenamenti a settimana fra bici-corsa-sci di fondo) non bevo e non fumo. Dalla scorsa estate soffro di tachicardia: gia al mattino le pulsazioni sono almeno dieci in piu del normale, durante l'attivita fisica appena forzo un po il ritmo le pulsazioni salgono molto. A fine allenamento prima che scendano sotto i 100 battiti al minuti passa almeno un ora. Avendo anche problemi digestivi il medico mi ha fatto fare sia gastroscopia che colonscopia che non hanno rilevato niente. Fatto anche esami per tiroide e anche li tutto nella norma. Il problema è che mentre prima potevo correre comodamente per due ore adesso una corsetta di 40 minuti mi sfianca. Ho notato che anche un minimo spavento o emozione e anche solo fare le scale mi manda il cuore molto sopra i 100. Può essere un problema cardiaco? Ho pensato anche a fattori endocrinologi.
Grazie a chi mi darà risposte

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Caro signore, occorre fare una stratificazione diagnostica completa, con tutti gli esami ematochimici, al fine di escludere cause primitive responsabili di tachicardia sinusale secondaria. Anche un Holter ECG delle 24 h può dare importanti informazioni diagnostiche.
Cordialmente
[#2] dopo  
Utente 309XXX

Iscritto dal 2013
Buongiorno come consigliato ho effettuato una visita cardiologica e un Holter delle 24 ore: da quest'ultimo non e' uscito niente di particolare infatti il commento e' Ritmo sinusale-assenza di aritmie. A questo punto non capisco se questi problemi derivino dalle difficolta'digestive e intestinali o se c'e' qualche virus che provoca questa fatica a fare attivita'. Quali potrebbero essere e quali esami per trovarne traccia?
Ancora grazie
[#3] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Caro signore
se durante la registrazione Holter ha avuto i sintomi che l'hanno portata ad eseguire l'esame, essendo i risultati negativi, è possibile escludere aritmie e i suoi sintomi possono non essere di origine cardiaca, tantopiù se ha già eseguito un ecocardiogramma (e per l'attività sportiva dovrebbe averlo fatto) risultato anch'esso negativo. Io da cardiologo mi limito ad esprimere pareri che riguardano problematiche di competenza della mia branca d'interesse.
Cordialmente