Utente 374XXX
scusate la domanda forse banale ma ho un dubbio sul utilizzo del viagra, premettendo che uso il sindenafil da due mesi per curare la mia disfunzione erettile, leggendo il foglio illustrativo ho notato sulle avvertenze che il farmaco può provocare capogiri quindi è necessario essere consapevole degli effetti sulla guida. la mia domanda è semplice: si può guidare subito dopo l assunzione del viagra? se mi fermano le forze dell ordine per un controllo tossicologico corro rischi ? non ho mai avuto effetti collaterali dopo la sua assunzione a parte un leggero mal di testa le prime volte....

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Gino Alessandro Scalese
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
Gentile ragazzo,
innanzi tutto è necessaria che la prescrizione le sia stata fatta dallo specialista che normalmente informa il paziente degli effetti collaterali che il farmaco può determinare. La presenza di capogiri è un evento poco frequente nei pazienti che assumono Viagra a differenza della cefalea e della visione colorata e quindi come da foglio illustrativo è sconsigliato assumerlo prima di mettersi al volante anche se gli effetti collaterali delle precedenti assunzioni sono minimi.
La presenza di sildenafil nel sangue non viene rilevato in caso di controlli tossicologici stradali. Attenzione però alla assunzione contemporanea di alcool che può potenziare tali effetti collaterali. Attenzione anche ai prodotti acquistati su internet che contengono principi attivi ed eccipienti pericolosi che possono maggiormente influire sulle capacità di guida e su eventuali controlli tossicologici.