orale  
 
Utente 132XXX
Buongiorno, chiedo una spiegazione sulla visita cardiologica fatta da mio zio, che il prossimo mese dovrà sottoporsi a un intervento per cambio protesi dell'anca. Questo l'esito:
"Paziente noto per ipertensione arteriosa, dislipidemia,diabete mellito NID.Potus. Esiti di PTCA+ su MO per restenosi instrastent (procedura precedente nel 2005)con residua malattia non critica di IVA,D1 e CD(CGF 2011).Fibrillazione atriale cronica in terapia anticoagulante orale tradizionale (pregresse cardioversioni elettriche).Progresso intervento protesi d'anca. Pregressa esofagite distale. Pregresso intervento chirurgico per adenocarcinoma del colon. Obiettivamente buon compenso. All'ecg fibrillazione atriale con fmv 78 min,alterazioni aspecifiche del recupero ventricolare. Non riferisce sintomi specifici.
All'ecocardiogramma: ectasia del bulbo aortico(40) e dell'ascendente(42) con arco mal valutabile e lieve reflusso trasnvalvolare;atriomegalia sx evera; fibrosclerosi mitralica con insufficienza lieve;ventricolo sx ai limiti dimensionali superiori con normali spessori; ipoacinesia del setto posteriore e parete inferiore basali con funzione sistolica ai limiti inferiori della norma (FE 50%); ingrandimento atriale dx moderato;vetricolo dx nei limiti per dimensioni e funzione sistolica; non volume pericardico."
Il dottore che ha eseguito l'esame consiglia un ecostress con dipiridamolo e in vista dell'intervento di sostituire la terapia anticoagulante orale con adeguata dose dell'eparina a basso peso molecolare.(800 scx2)
Mio zio ha fatto leggere questa diagnosi al medico di base il quale gli ha riferito che non ci sono particolari problemi. La mia domanda era solo quella di capire se in base a questa diagnosi l'intervento previsto di cambio della protesi presenta particolari problemi e se questa diagnosi mette in evidenza quale problema particolare al cuore, perché mio zio è cardiopatico e la diagnosi scritta in questo modo risulta difficile da comprendere e non gli è molto chiara.
Grazie e cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Gentile Signore,
suo zio ha diversi problemi, ed è sicuramente un cardiopatico a tutti gli effetti.

Al di là della sostituzione della terapia anticoagulante orale con quella Eparinica, in un soggetto così l'anestesia generale è gravata da un alto grado di rischio.

Il Cardiologo che segue suo Zio e l'Anestesista dovranno decidere se il rischio è accettabile o meno.

La situazione coronarica e di performance cardiaca di suo zio non è certo securizzante.

Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Problemi ce ne sono eccome: il ventricolo sinistro non pompa come dovrebbe,ha un atrio sinistro molto ingrandito, e' diabetico, dislipidemico e pare , da quanto lei riporta, che beva discretamente alcolici .E' già stato sottoposto ad angioplastica e stent coronarici. Mi augurio non fumi.
Inoltre il paziente e' sotto anticoagulanti orali che andranno interrotti in vista dell'intervento a favore di una congrua dose di eparina a basso peso molecolare (punture nella pancia per intendersi).

Quindi e' oportuno eseguire il test indicato dai Colleghi per verificare il rischio di intervento
arrivederci