Utente 375XXX
Buonasera, vi presento brevemente la mia situazione.Sono in cura per una depressione coi seguenti farmaci: Sereupin 60 mg e Anafranil 75mg. Inoltre ho un'altra malattia di tipo neurologico che tengo sotto controllo con una flebo mensile di Tysabri. Io vorrei sapere se questi farmaci possano causare sonnolenza perchè ho un problema che mi sta facendo disperare. Da circa 3 anni dormo 12 ore al giorno e continuerei a dormire se non dovessi alzarmi. Se dormo meno di 12 ore mi sento davvero molto stanco e, ad ogni modo, le mie ore di veglia sono quelle del pomeriggio e della sera (studio fino a mezzanotte, l'una, e mi alzo a mezzogiorno). POssono essere i farmaci a causare questa ipersonnia?
[#1] dopo  
Dr. Tommaso Vannucchi
40% attività
16% attualità
16% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Gentile utente
la sonnolenza è un effetto collaterale contemplato per questi farmaci (anche se la causa della sonnolenza non potrebbe essere necessriamente correlata ai farmaci)
[#2] dopo  
Utente 375XXX

Iscritto dal 2015
La malattia di tipo neurologico è la Sclerosi multipla. Potrebbe essere causa di ipersonnia? La neurologa che mi segue per la patologia dice che secondo lei l'ipersonnia dipende dalla depressione ma il mio umore non è più basso da quando sto facendo la cura.Io in realtà sono molto preoccupata per questo problema dell'ipersonnia e dal fatto che non capendone la causa non posso risolvere il problema.
[#3] dopo  
Dr. Tommaso Vannucchi
40% attività
16% attualità
16% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
le consiglio con il suo specilaista di rivedere la terapia tanto per valutare eventualmente un miglioramento con la riduzione della dose
[#4] dopo  
Utente 375XXX

Iscritto dal 2015
Salve, io a volte diminuisco il dosaggio di Sereupin, nel senso che anzichè 60 mg ne prendo 40 mg. Solo che siccome ricominciavano i pensieri ossessivi allora riprendevo anche un'altra compressa da 20 mg. Solo che adesso il problema è più grave e sono preoccupatissima. In pratica una settimana fa ho diminuito a 40 mg ed ero molto nervosa e avevo crisi di pianto incontrollabili.Ieri quindi ho deciso di riprendere 60 mg perchè ho pensato che l'ansia, il nervosismo e il pianto fossero sintomi di astinenza per avre ridotto la quantità del farmaco. Oggi però ho ancora una forte ansia e crisi di pianto.Devo dedurre che non sono sintomi di astinenza?
[#5] dopo  
Dr. Tommaso Vannucchi
40% attività
16% attualità
16% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
è opportuno una valutazione da parte del collega che la segue per ridefinire la terapia in base alle condizioni cliniche attuali