Utente 376XXX
Gentili Dottori

Premetto di aver cercato senza successo richieste di consulti simili al mio caso.
Sono un ragazzo di 27 anni e pratico la masturbazione durante la settimana, 3 o 4 volte mai nello stesso giorno.
Non ho mai avuto problemi particolari ma da qualche mese a questa parte ho iniziato a percepire come una sensazione di indolenzimento lungo la parete superiore del pene.
Da notare che normalmente quando pratico la masturbazione sono solito a sfregare, forse con troppa forza, sui pantaloni suddetta zona. Circa una settimana mentre mi lavavo il pene scoprendo il glande (e solamente scoprendolo) ho notato la presenza di una vena leggermente ingrossata esattamente nella posizione in cui normalmente sfrego.
La sensazione di indolenzimento si è leggermente amplificata, ma non ho dolori di nessun tipo, ne bruciori ne problemi a urinare. Durante la giornata mi accorgo che la sensazione di indolenzimento è maggiore in quando ovviamente la parte interessata si trova sempre a contatto con il tessuto della mutanda. Per assurdo la sensazione si attenua se ho un'erezione mentre in caso contrario sento questo leggero fastidio.
in questi ultimi giorni sto detergendo il glande e lavando la zona interessata con acqua tiepida e la situazione sembra stabile.
Volevo domandarvi se da quello che vi sto descrivendo possa esserci motivo di preoccupazione e come eventualmente poter risolvere la situazione.

Vi ringrazio enormemente per il vostro tempo.

Cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

si si pasticci ulteriormente.

Detto questo poi, come spesso ripeto da questo sito e vista la sua "giovane" età, approfitti di questi "disturbi-malesseri" e non sicurezze , per conoscere finalmente, se non ancora fatto, il suo andrologo di fiducia.

Impari dalle sue compagne e dalle donne che la circondano che sicuramente, alla sua età, già conoscono il loro o la loro ginecologa.

Un cordiale saluto.