Utente 351XXX
Buongiorno, circa 5-6 mesi fa ho avuto una forte bronchite durante la quale ho iniziato ad accusare un forte dolore davanti, a destra nella zona delle costole. Il dolore era molto forte sia nei movimenti che al tatto. Inizialmente la dottoressa ha pensato fosse una nevrite, ma dall'assunzione di brufen mattina e sera non sentivo alcun sollievo. Successivamente ha deciso di farmi fare dei raggi, a distanza di circa due mesi dall'inizio del dolore. Dal referto è emerso che non erano presenti segni di fratture, ma che vi era un lieve ispessimento dei tessuti molli relativamente all'ottava costola destra forse compatibilmente ad una microfrattura in via di guarigione. Sono passati da allora altri tre mesi e anche se al tatto fa decisamente meno male, sento comunque dolore nei movimenti, un senso di compressione molto fastidioso e fiato corto se mi trovo seduta e al tatto, quando inspiro, si sente qualcosa che si muove e che crea una leggera" vibrazione". Mi chiedevo se il tutto può essere riconducibile effettivamente una microfrattura di ormai cinque- sei mesi fa ed eventualmente che cosa potrei fare per risolvere il problema. Grazie mille
[#1] dopo  
Dr. Umberto Donati
40% attività
12% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Per sapere cosa fare "per risolvere il problema" bisogna prima aver fatto la diagnosi, cioè aver capito le cause. Sterno e coste, non facendo parte dell'apparato locomotore, sono di pertinenza del Chirurgo toracico e non dell'Ortopedico. Le suggerisco di farsi visitare da questo specialista per chiarire il problema.
Cordiali saluti