Utente 377XXX
Salve, sono un ragazzo di 30 anni; premetto che sono eterosessuale e non ho mai avuto rapporti con con una ragazza (né rapporti sessuali né semplici baci); Per motivi di timidezza ho sempre tenuto - involontariamente - una certa distanza con le persone (sempre molto "formale"). Ho cominciato da pochissimi giorni a frequentare una palestra, e ogni volta che devo cambiarmi o fare la doccia provo una profonda vergogna a spogliarmi anche se davanti a soli uomini che non conosco. Questa vergogna è inoltre amplificata dalla paura di avere repentine erezioni che non riesco a controllare e dall'avere una curvatura molto visibile del pene (quando eretto). Leggendo altri commenti sulla rete, questi problemi (vergogna ed erezioni anche davanti a persone dello stesso sesso) sembrano toccare quasi esclusivamente ragazzi giovanissimi, e vengono ricondotti ad un discorso ormonale. In pratica vorrei chiedere se è solo una questione di non-abitudine a farsi vedere nudi oppure possono esserci altre cause. Mi preoccupa anche il fatto di avere molte erezioni durante l'arco della giornata, spesso anche quando mi spoglio in camera mia senza nessun altro intorno. Probabilmente più che un consulto sto solo cercando qualche consiglio da parte di persone specializzate.
Vi ringrazio.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

vista la sua situazione fisica e psicologica molto complessa forse è giunto il momento di sentire in diretta un bravo ed esperto andrologo.

In estrema sintesi, come spesso ripeto da questo sito e vista la sua "giovane" età, approfitti di questi "disturbi-malesseri" e non sicurezze , per conoscere finalmente, se non ancora fatto, il suo andrologo di fiducia.

Impari dalle sue compagne e dalle donne che la circondano che sicuramente, alla sua età, già conoscono di persona il loro o la loro ginecologa.

Un cordiale saluto.

[#2] dopo  
Utente 377XXX

Iscritto dal 2015
La ringrazio per la gentile risposta.
Ovviamente avevo già valutato l'idea di recarmi direttamente - in prima persona - presso lo studio di uno specialista. Tuttavia, visti i costi, i tempi e lo stato psicologico (non è semplice, per me ma come penso per molti altri, rivolgersi presso un andrologo) ho preferito in un primo momento chiedere su questo forum, sperando di ricevere in prima istanza qualche "consiglio di conforto".
Ringrazio di nuovo per l'attenzione che mi ha dedicato.
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Bene, fatta la valutazione andrologica, poi ci riaggiorni, se lo desidera.

Ancora un cordiale saluto.