Utente 378XXX
Gent. Dottore ho 65 anni ed abito a Messina ,dall'età di 25 anni ho cominciato a soffrire di rinite allergica ,con le classiche manifestazioni ,confermate anche dai test con allergeni .Nel corso della gioventù ho fatto un primo vaccino ,del tutto inefficace e di seguito ho tentato di tutto e di più ,erbe ,omeopatia ,ecc. ecc .,ma niente .Ho poi fatto un secondo vaccino ,circa 20 anni fa , sempre con punture sottocutanee ma nulla di fatto .Con la maturità i sintomi sono cambiati e mentre le manifestazioni della classica rinite con secrezioni e irritazioni nasali si sono sensibilmente attenuate ,sono venuti fuori altri sintomi ,quali secrezione abbondante di muchi bronchiali densi e di difficile espettorazione .In questi ultimi anni la originaria rinite stagionale è quasi scomparsa mentre queste fastidiose secrezioni che nei casi più severi sono seguite da bruciori retrosternali ,mi arrivano durante tutto l'anno .Adesso sono molto sensibile anche all'aria fredda e umida .Per fortuna la notte dormendo non ho problemi .Circa 8 anni fa dietro i preventivi test ,ho fatto un terzo vaccino ,stavolta con gocce sublinguali e 2 inalazioni giorno di symbicort o similare ,ma dopo 3 anni non ha sortito alcunché e così l'ho interrotto .E ciò anche sotto consiglio dell'ennesimo specialista che mi diceva della inutilità di tale vaccino in conseguenza dell'età .Dietro consiglio di quest'ultimo ,faccio 2 spruzzi/narice di levoreact ed 1 compressa di antistaminico la mattina .In caso di crisi la terapia d'urto ,che funziona ,consiste in aerosol con lomudal ,aircort e 5 gocce breva .Purtroppo i sintomi non sono cambiati né attenuati e questo muco mi obbliga a tossire innumerevoli volte nel tentativo di portarlo su appena per poterlo eliminare con la deglutizione ,poiché espellerlo è praticamente impossibile .Dopo tantissimi defatiganti tentativi quando riesco ad eliminarlo per come sopra detto ,la situazione torna alla normalita' .Ma purtroppo questi episodi capitano 1\2 volte al giorno .Cosa mi consiglia di fare ?Ringraziò in anticipo .

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Paolo Fancello
24% attività
8% attualità
12% socialità
CAGLIARI (CA)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,
pur essendo un allergologo le devo dire di rivolgersi anche ad un pneumologo, sempre che queste secrezioni siano di origine bronchiale e non sinusale (scolo retronasale di muco). Io dunque , indipendentemente dall'allergia e senza sapere come sta esattamente la situazione clinica tratterei : 1) il naso con steroidi inalatori e lavaggi con soluzioni saline. credo che il levoreact sia non utile per controllare completamente i sintomi nasali 2) i bronchi magari se sitratta di un problema bronchiale (BPCO?), aggiungerei un anticolinergico sempre per via inalatoria al Symbicort 3) i bruciori retrosternali mi fanno sospettare un reflusso gastroesofageo che può contribuire ai suoi fastidiosissimi sintomi, per cui bisogna ricorrere ad una terapia con protettori gastrici ed alginati.
Come può ben capire l'allergia ha un ruolo, ma non paga tutto l'allergia.
[#2] dopo  
Utente 378XXX

Iscritto dal 2015
Gent. Dottore la ringrazio per la cortese risposta e volevo precisare che già circa 5 anni or sono sono andato da uno pneumologo e non è emerso alcunché ,trovandosi sotto tale aspetto del tutto normale .Seguirò comunque il suo consiglio giacché l'ultimo suo collega mi aveva anche prescritto dei lavaggi con le soluzioni saline .Mi darebbe per cortesia l'indicazione di qualche specifica soluzione ?Ringrazio ancora e porgo un caro saluto .
[#3] dopo  
Dr. Paolo Fancello
24% attività
8% attualità
12% socialità
CAGLIARI (CA)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Per esempio Ialumar spray