Utente 379XXX
Buongiorno , anzitutto ringrazio per i vari consulti che ci date la possibilità di leggere. Non trovandone alcuno che riguardi il mio quesito sono qui a porvelo .
Sinteticamente . Circa 4 anni fa ho subito una frenulectomia andata a buon fine . Da allora tengo glande scoperto praticamente sempre . Nelle parte superiore del lande nessun problema . Dove il chirurgo aveva effettuato il taglio con successiva cucitura , da sempre la pelle per una lunghezza di circa 3 cm è rimasta bianca e sensibile a tal punto che neanche tenendo sempre giù la pelle del prepulzio ha perso di estrema sensibilità .
Ovviamente il taglio è stato effettuato nella parte inferiore del pene . Per avere rapporti sessuali duraturi sono necessariamente obbligato a usare o spray alla lidocaina o creme ma solo applicate in quel punto in particolare o sulla pelle circostante.
Se non dovessi utilizzarle , mi provoca piacere a tal punto da diventare eiaculazione precoce .
Ora Vi chiedo , se con l'ausilio controllato di esposizione a lampade solari ( come avviene per la pelle del corpo) si possa col tempo cheratinizzare quel punto in particolare e le zone limitrofe a dove era stato effettuato il taglio per la frenulectomia.
Cordialmente

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,non ho esperienza circa la efficacia della elioteria sulla sintomatologia riferita che presumo sia frutto della sua fantasia.Ne parli con un medico reale.Cordialita'
[#2] dopo  
Utente 379XXX

Iscritto dal 2015
Frutto della mia fantasia proprio no ! ma come si permette.. mi scusi a cosa si riferisce col termine elioteria dato che non ne trovo da alcuna parte il significato ? E poi mi scusi parlarne con un medico reale ... Lei cosa dovrebbe essere?