Utente 379XXX
Salve, due giorni fa mi sono recato dal chirurgo per una visita ad una cisti sacro-coccigea (fistolizzata) con conseguente ascesso.
Dopo avermi visitato, mi è stato indicato di procedere con un'ecografia e successivamente con asportazione del tessuto chirurgicamente. Al che, ho chiesto al dottore come avvenisse l'intervento e tra le varie risposte, mi è stato detto che intenderà procedere con un'anestesia totale, io essendomi informato ho visto che quest'intervento viene invece effettuato la maggior parte delle volte con un'anestesia locale e dicendogli ciò, mi sono sentito rispondere da un'infermiera: "eh ma li è un punto doloroso" (???!)... io in quanto dubbioso vorrei chiedervi gentilmente maggiori informazioni riguardo quest'intervento e qual'è l'anestesia che si usa maggiormente, dato che preferirei personalmente di gran lunga la locale e se quest'ultima non puo essere usata in certi determinati casi della patologia.
Grazie.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
In effetti abitualmente eseguo l' intervento in anestesia locale in modo indolore. Esistono pero' situazioni legate alle dimensioni o allo stato della lesione oppure ad altri parametri nelle quali è opportuno utilizzare un altro tipo di anestesia. La decisione finale è sempre presa da chi eseguira' l'intervento. Puo' sentire se desidera un secondo parere. Prego.