Utente 259XXX
Salve! Vorrei chiedervi delucidazioni in merito a quanto mi è successo ieri.
Stavo correndo da un'oretta con la mia mountain bike, era di pomeriggio e faceva caldo, ad un certo punto ho avvertito un lieve capogiro e mi sono fermato. Mi sono guardato attorno e ho visto che non c'era nessuno e mi è venuta una forte ansia pensando che se mi fossi sentito male non ci sarebbe stato nessuno per soccorrermi. Ho fatto subito marcia indietro verso casa ma, non so se sia stata l'ansia o cos'altro, mi sentivo le gambe deboli e un forte stato d'ansia che mi faceva sentire come se dovessi morire da un momento all'altro. Tuttavia ho continuato a pedalare. Tutto questo è durato al massimo 2 minuti, poi è tornato tutto normale.
Una volta a casa ho deciso di recarmi al pronto soccorso per sicurezza. Il medico mi ha chiesto se avessi sentito male al torace o mal di stomaco e ho risposto di no. Poi mi ha chiesto se il capogiro è durato a lungo o solo un attimo: il capogiro è stato molto lieve ed è durato meno di un attimo, ma dopo mi sono sentito un'ansia addosso che mi faceva credere di dover morire! Dopo mi ha auscultato il cuore, mi ha fatto fare dei tests neurologici (ha detto così) e mi ha misurato la pressione. Tutto nella norma a parte la pressione che era alta (alla prima misurazione 152/104, alla seconda 145/95, mentre i battiti erano prima 126, poi 115... il medico ha detto che se avessimo proceduto con una terza misurazione avremmo avuto un ulteriore abbassamento, comunque a casa i battiti erano circa 80 al minuto mentre la pressione sui 130/83), ma sono consapevole di agitarmi molto di fronte ai medici e l'ho fatto presente al dottore ancora prima della visita. Gli ho chiesto perché non mi facesse fare un elettrocardiogramma e mi ha risposto che il mio cuore è assolutamente perfetto. Ma veramente solo con l'auscultazione un medico può rilevare con tale precisione se il cuore abbia qualche problema, come ad esempio sentire se una persona ha avuto un piccolo infarto??

Il medico del pronto soccorso mi ha detto che era probabile che avessi avuto un calo di pressione dovuto al caldo... ma vi chiedo: durante un'attività fisica, anche se non era per niente intensa, la pressione non dovrebbe alzarsi??

Faccio presente che un anno fa ho effettuato visita cardiologica, ecg sotto sforzo ed ecg holter delle 24 ore e sono state rilevate solo innocue extrasistoli sopraventricolari.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Con le attuali temperature climatiche l'ipotesi formulata dal collega è la più probabile...non pensi ad infarti o problemi cardiaci che non ha....L'ansia credo le stia giocando un brutto scherzo.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 259XXX

Iscritto dal 2012
Grazie della tempestiva risposta! Effettivamente faceva caldo (c'erano 30 gradi) e il percorso che stavo facendo era un po' all'ombra e un po' al sole. Le faccio queste domande perché so che le visite mediche sportive andrebbero fatte una volta all'anno, e io è poco più di un anno che ho fatto gli accertamenti che le dicevo e, dato che corro un po' in bici e tra poco inizierò a fare qualche escursione in montagna, non vorrei rimanerci per non aver fatto gli accertamenti necessari.
Insomma, secondo lei bastava solo auscultare il cuore, non avrebbe fatto un elettrocardiogramma?
[#3] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Caro signore, faccia ovviamente i controlli per l'attività sportiva annualmente come programmmato e cerchi di essere meno ansioso..
saluti
[#4] dopo  
Utente 259XXX

Iscritto dal 2012
Grazie dottore!
Cordiali saluti