Utente 792XXX
Salve... Volevo esporre il mio problema... praticamente la notte di due giorni fa mi sono svegliato per un forte dolore vicino al testicolo sx... praticamewnte di fianco al testicolo sinistro è come se ci fosse un altro testicolo piccolo... informandomi su internet ho letto che potrebbe essere una ciste... fin qui tutto ok è li da molti anni non si nota e non fa male... ma l'altra notte ho cominciato a sentire dolore interno... ma non dentro al testicolo ma di fianco... non so come dirlo ma più o meno da dove esce il pene dalla parte sinistra... cè li da dove esce internamente mi fa male... non è un male fortissimo però da fastidio... un 7 mesi fa avevo fatto gli esami del sangue e era tutto regolare ma adesso con questo problema ho paura... il dolore è anche al testicolo sx ma solo se tocco sia il testicolo che la presunta ciste... voi mi direte perchè non vai dal medico o all'ospedale la mia risposta? HO PAURA... non prendetemi in giro ma è vero ho visto morire troppa gente e io non ce la faccio. Ho visto morire in faccia mia nonna, mio cugino di 20 anni, mia madre stava per morire in ospedale mio zio ci è morto dentro io non ci riesco vi prego ditemi se è un cancro così mi comincio a preparare... non è che non voglio andare agli ospedali ma ho paura, troppa paura è una fobia e sinceramente dopo aver visto tantissime persone della mia famiglia morte li dentro vedendo come soffrivano io non ci riesco... ditemi voi cosa potrebbe essere... a anche per la ciste non ho mai fatto esami sempre per la paura ma anche perchè è li da molti anni e non mi ha mai fatto niente... vi prego non prendetemi per pazzo è l'ultima cosa che vorrei sentirmi dire

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Prof.ssa Elisa Cervadoro
28% attività
0% attualità
12% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2008
Gentile Utente,
capisco la sua paura ed è del tutto comprensibile date le vicissitudini che ha vissuto da vicino però questo atteggiamento da struzzo ovvero mettere la testa sotto la sabbia non le giova.
Deve essere obiettivo anche con se stesso, aver paura è lecito ma è più importante farsi coraggio e capire se è una cisti basterebbero degli esami ematici ed una ecografia inizi con questi che non sono invasivi.L'ecografia è solo una foto dall'esterno.
Potrebbe trattarsi di un'infiammazione del testicolo e della base del dotto deferente e magari la cisti potrebbe troversi lì come del resto vi era già da tempo.CORAGGIO vada e mi faccia sapere, lei è giovane e trascurare un0infiammazione stesticolare le potrebbe dare sterilità con complicanze tra qualche anno.
Se preferisce si faccia accompagnare da un amico, un fratello qualcuno di cui lei si fida che le faccia da motore di fiducia.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 792XXX

Iscritto dal 2008
grazie... prima o poi sarò costretto a farlo... mi sono dimenticato di dire che in passato ( un anno fa ) mi era già capitato un dolore così ma era passato dopo 1 settimana... secondo lei posso attendere magari un 5 giorni e poi andare all'ospedale?? secondo lei potrebbe trattarsi di cancro??? e per iniziare potrei fare solamente degli esame del sangue che dovevo fare per una attività sportiva che poi ho rinunciato a fare però la ricetta medica ce l'ho ancora?? e quanto tempo "dura" la ricetta medica??? e secondo lei la ciste può non essere una ciste ma un cancro? comunque controllando prima il testicolo e la presunta ciste il male è molto fore propio dove il pene esce dalla parte sinistra. praticamente la prima parte del pene k si vede esternamente dalla parte sx... il testicolo e la ciste non fanno quasi più male... solo se li tocco fortemente... mi chiarisca le idee... grazie 1000 in anticipo anche a altri medici se risponderanno

scusi le domande ma ho molta paura degli ospedali appena entro mi batte il cuore a mille mi manca l'aria e non ce la faccio mi sento svenire... è una cosa più forte di me comunque ci proverò... però mi rispoda sulle domande di prima...
[#3] dopo  
Prof.ssa Elisa Cervadoro
28% attività
0% attualità
12% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2008
Gentile Utente,
Se la neoformazione l'aveva già da anni e non le dava dolore è plausibile che sia benigna e che sia una ciste.Faccia almeno gli esami del sangue: emocromo completo e formula, ves e pcr e l'ecografia basterebbe che facesse solo l'ecografia!!!
La ricetta rossa vale 3 mesi dalla data di prescrizione.
Potrebbe anche essersi ruotato il dotto deferente e quindi essere un problema benigno infiammatorio.Stia tranquillo.
Cordiali saluti
[#4] dopo  
Utente 792XXX

Iscritto dal 2008
inizialmente farò l'esame del sangue che ho già la ricetta e per fare l'ecografia devo andare prima dal medico di base e farmi fare la ricetta anche per quello? non le ho mai fatte se riuscirebbe a spiegarmi come si fa con le pratiche ecc... ma se nel caso fosse un inffiammazione benigna andrei sotto operazione? e se nel caso fosse una ciste normale anche per quella andrò sotto operazione? e nel caso estremo se fosse maligna sarei rassegnato? lo voglio sapere in modo che ho già un idea di cosa potrebbe capitarmi... la ringrazio
[#5] dopo  
Prof.ssa Elisa Cervadoro
28% attività
0% attualità
12% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2008
Gentile Utente,
la richesta deve essere per ecografia testicolare e la prescrive il medico di famiglia.E' solo una fotografia dall'esterno della zona analizzata.
Se è banigna non importerebbe toglierla a meno che non le dia fastidio.Stia tranquillo e faccia quello che il medico che la segue le consiglia di fare.
Cordiali saluti
[#6] dopo  
Utente 792XXX

Iscritto dal 2008
dottoressa lei mi ha aiutato tantissimo la ringrazio se potrei le farei un maxi regalo!!! mi ha dato la forza di andare avanti... però ho notato che la presunta ciste è attaccata al testicolo sinistro con una specie di condotto non so cosè... adesso il dolore mi viene di fianco al testicolo in particolare quando mi siedo o sto sdraiato a pancia in giù... noto che la presunta ciste si è ingrossata un pochino... viene dieci 15 minuti poi passa e poi ritorna è tipo un bruciore... il bruciore a volte aumenta quando tocco la presunta cisti e più raramente quando tocco il testicolo sx... il dolore non viene se li sfioro ma devo propio toccarli con un pochino di più forza... domani vado a fare gli esami del sangue... devo solo farmi fare la ricetta nuova per gli esami del sangue dal medico che devo già fare... secondo lei è molto probabile che sia un tumore?? e poi una informazione sulla ricetta che avevo cè scritto emocromocitometrico ( emocromo + formula ) è quello che mi ha scritto lei nella seconda risposta emocromo più formula??? e poi gli esami ves e pcr a cosa servono?? io li faò ma per schiarirmi un po le idee... se nel caso è un cancro cosa risulterà dagli esami? se invece è una ciste? e se è un infezione? tanto per avere le idde chiare... e alla fine dopo gli esiti degli esami li porto dal medico? non sono molto pratico! mi risponda a tutto grazie anticipatamente!!
[#7] dopo  
Utente 792XXX

Iscritto dal 2008
dottoressa la prego se può rispondere mi risponda è molto importante...
[#8] dopo  
Prof.ssa Elisa Cervadoro
28% attività
0% attualità
12% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2008
Gentile Utente,
scusi il ritardo ma ....ogni tanto lavoro dal vivo anche io:-)!!!
Si l'esame emocromo +formula è la stessa cosa, ves e pcr sono indici aspecifici di infiammazione.
Quando ha gli esami li porti dal medico di famiglia.
Faccia gli esami e l'ecografia poi vediamo cosa dicono. E' importante l'ecografia per sapere quello che lei mi chiede.
Cordiali saluti