Utente 371XXX
Gentili dottori,

l'anno scorso io e il mio compagno abbiamo avuto una prima gravidanza solo dopo due mesi di ricerca ma purtroppo finita con un aborto spontaneo.
Da giugno 2014 stiamo ricercando una nuova gravidanza da ma senza successo.
Il mio compagno ha effettuato uno spermiogramma secondo i parametri della WHO e la diagnosi è normosperima, leucosperia, emosperima.
Ora stiamo facendo delle stimolazioni con clomid e proprio qualche giorno prima dei giorni di ovulazione il mio compagno ha avuto dei forti dolori al testicolo destro, in urgenza curato con brufen, e dopo qualche giorno abbiamo effettuato una visita andrologica che ha confermato la diagnosi di epididimite e prescritto una cura antibiotica con il bactrim e una volta finito il ciclo dovremo fare un nuovo ciclo di antibiotici in coppia.
Nonostante i dolori il ginecologo ci disse di avere dei rapporti mirati nei gironi fertili, cosa che ora mi preoccupa abbastanza, visto che l’andrologo ci ha spiegato che sicuramente anch’io ho un’infezione.


Vorrei sapere se l’epididimite può essere una causa della difficoltà a rimanere incinta (nonostante valori dello sperimogramma siano buoni come confermato dall’andrologo). Vorrei inoltre sapere se un’infezione del mio compagno può essere stata la causa dell’aborto.

Vi ringrazio delle informazioni.
Cordiali Saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Cara Utente,altro é un 'infiammazione,altro é un'infezione che,però,va diagnostica e non immaginata,con una spermiocoltura con antibiogramma ed,eventualmente, anche con un tampone batteriologico del secreto uretrale.Gli aborti entro il III mese dovrebbero,sempre,coinvolgere il partner maschile nella strategia diagnostica ed,
eventualmente,terapeutica e profilattica.Cordialità.
[#2] dopo  
Utente 371XXX

Iscritto dal 2015
Grazie dott. Rizzo della veloce risposta.

Ne approfitto per chiederle ancora un paio di informazioni.
Insieme allo spermiogramma fatto a fine marzo venne fatta anche la spermiocoltura e la urinocoltura che allora furono negativi. Ora mi chiedo, per la diagnosi di infezione non è sufficiente l'ecografia (che lo specialista ha effettuato al mio compagno)?
Anch'io mi sono sottoposta a tamponi vaginali che sono risultati tutti negativi.

Secondo la sua opinione, che esami dovrebbe fare il mio compagno, tenendo conto dell'aborto avuto l'anno scorso?

Se dovesse trattarsi effettivamente di infezione, questa può influenzare negativamente la probabilità di una gravidanza?

La ringrazio,
[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...inizierei ad escludere che una fantomatica infezione possa determinare un aborto.In secondo luogo,eseguirei delle indagini genetiche e molecolari.Segua i consigli dell'andrologo di riferimento.
[#4] dopo  
Utente 371XXX

Iscritto dal 2015
La ringrazio per la risposta.
In effetti settimana scorsa abbiamo fatto l'analisi del cariotipo, delle quali stiamo aspettando i risultati. Ci consiglia di eseguire qualche altro esame?
Grazie,
[#5] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...aspettiamo l'esito del cariotipo.Cordialità.