Utente 823XXX
Salve a tutti, qualche mese fa ho effettuato l'estrazione di un dente del giudizio; credo che sia andata bene, anche perchè fino ad oggi non ho avuto problemi, ho mangiato tranquillamente e nessuno dolore. Ieri però ho iniziato ad avvertire fastidio misto a dolore leggero proprio nella zona dell'estrazione. Ho guardato all'interno della bocca e ho visto che proprio nel punto in cui è stata effettuata l'estrazione si è formata una bolla (sembra proprio una palla) sui 3-4 mm, di colore rosa/bianco e mi sembra di avere anche fuoriuscita di pus (a meno che non si tratti di cibo che è rimasto in quel punto). Considerando che ormai il dente non c'è più e il dentista non aveva visto carie nei dintorni, di cosa si può trattare? Non credo che sia un afta, perchè è proprio una bolla rotonda e gonfia....

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Dario Spinelli
36% attività
16% attualità
16% socialità
SANTERAMO IN COLLE (BA)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Senza vedere è difficile rispondere... può trattarsi di un piccolo frammento d'osso arrivato in superficie, oppure appunto di un'afta che nelle primissime fasi di formazione può anche presentarsi come una piccola bolla...
[#2] dopo  
Utente 823XXX

Iscritto dal 2008
In realtà ho descritto proprio quello che si vede, una bolla di 3-4 mm, gonfia e dalla quale esce del pus. A dire la verità, appena guardata la prima cosa che mi è venuta in mente è stato proprio un pezzo di osso o qualche radice del dente estratto, ma è possibile che venga fuori dopo tutto questo tempo? (anche perchè il dente estratto l'ho visto ed era intero, non aveva radici spezzate).in tal caso come sarebbe meglio agire? aspetto qualche giorno per vedere il decorso (magari è una semplice vescica) o vado subito da un dentista?

Da ignorante...potrebbe trattarsi di un ascesso? Il dolore che sento, anche se sopportabilissimo anche senza antidolorifici, mi sembra un dolore pulsante, a tratti c'è e a tratti non si sente. Possibile che gli ascessi si formino anche verso l'esterno della gengiva? In questa eventualità, si può operare con una cura di antibiotici o serve coomunque il ricorso al dentista per intervenire proprio sulla bolla aprendola e disinfettandola?

Alle afte ormai ci ho fatto l'abitudine, ne soffro spesso, ma non ne ho mai vista una così gonfia e piena di pus.
Una "palla" del genere l'ho avuta anche tempo fa dalla parte opposta della bocca, sempre nella zona di un dente estratto, ma allora non mi ha dato nessun tipo di fastidio, me ne sono accorto per caso ed è sparita da sola senza alcuna medicina.....

In definitiva, quanto ho da preoccuparmi???

Saluti
Grazie a tutti per la disponibilità
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Ventimiglia
24% attività
0% attualità
12% socialità
MONASTERACE (RC)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2008
Gentilie utente da quanto lei descrive a me fa sembrare piu' una formazione post-estrattiva di carattere infiammatorio. Spesso dopo un estrazione del dente del giudizio si verificano questo tipo di reazioni anche a distanza di tempo, in quanto sono zone poco accessibili per una corretta igiene, per cui e' facile che si siano formati dei residui di cibo. Comunque niente di allarmante vada dal suo odontoiatra si faccia fare una visita di controllo ed eventualmente il collega lo ritenesse opportuno eseguire una toualette chirurgica del sito post.estrattivo. Saluti
[#4] dopo  
Dr. Dario Spinelli
36% attività
16% attualità
16% socialità
SANTERAMO IN COLLE (BA)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Se il fastdio persiste si rivolga al suo odontoiatra, ma è probabile che il problema regredisca anche spontaneamente come verificatosi sul lato opposto
[#5] dopo  
Dr. Giuseppe Oscar Muraca
40% attività
16% attualità
20% socialità
AMANTEA (CS)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Da quello che si può capire "a distanza", dovrebbe trattarsi di una infezione di un probabile residuo della sacca follicolare dell'ottavo che spesso rimane nell'alveolo se questo no viene curettato bene. Niente di grave, vada dal suo odontoiatra che, dopo una blanda anestesia, asporterà la formazione e tutto rientrerà nella norma. Nel frattempo, per alleviare il fastidio,può assumere dell'antibiotico, sempre sotto prescrizione medica!
Saluti
[#6] dopo  
Utente 823XXX

Iscritto dal 2008
a distanza di più di una settimana, la bolla continua ad essere li e dove prima vedevo del pus, ora praticamente c'è un buco. Il dolore, anche se presente solo in alcuni momenti è abbastanza forte e lo sento in tutta la zona dell'orecchio. All'inizio della prossima settimana provo a sentire il medico che mi ha curato e valuto se è il caso di andare con gli antibiotici o intervenire direttamente in studio o clinica.

Grazie a tutti
[#7] dopo  
Dr. Giuseppe Oscar Muraca
40% attività
16% attualità
20% socialità
AMANTEA (CS)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Veramente mi sembra già che Lei stia perdendo troppo tempo. Le avevamo raccomandato di interpellare e farsi controllare dal suo odontoiatra. Ancora non ha fatto niente. Se il suo problema è quello che ho sospettato, avrebbe già risolto il suo problema.
Arrivederci
[#8] dopo  
Utente 823XXX

Iscritto dal 2008
Alla fine, martedì scorso sono andato dal dentista, appena ha dato un'occhiata, mi ha detto che si tratta di "sequestro". Mi ha rassicurato che la precedente estrazione del dente del giudizio è andata bene sollevando il collega che l'ha fatta da qualsiasi tipo di responsabilità. Mi ha detto che sono cose che possono succedere abbastanza frequentemente, insomma si è potuto verificare che per qualche motivo, l'osso sia andato in necrosi e ora a distanza di poco piu di due mesi, questa parte in necrosi stia per essere espulsa dalla gengiva, quindi si è formata questa bolla, che in teoria dovrebbe poi aprirsi e lasciare uscire questi piccoli frammenti, oltre al pus che invece è già uscito. Il buco che vedevo lateralmente secondo lui è normale che ci sia e serve a fare uscire tutte le sostanze che si sono create nell'alveolo quindi conviene non andare a chiuderlo; ma se c'è il buco, allo stesso modo, non possono continuare ad entrare pezzi di cibo??? Mi ha parlato anche di alveolite e mi ha consigliato antibiotici per una settimana con possibilità di risoluzione con una percentuale del 90%.
Oggi mi trovo, dopo una settimana di antibiotici ad avere ancora in bocca la bolla, che non è minimamente diminuita e penso che si dovrà intervenire chirurgicamente, ma ho un po di timore....