Utente 279XXX
buonasera gentili dottori, ho 27 anni e vi scrivo perché ho notato da alcuni giorni (o settimane) che " l'erezione mattutina" è ormai assente. durante il giorno è possibile che il pene mi dia un erezione spontanea ma debole.
il desiderio sessuale è alterno, nel senso che certi giorni c'è e basta poco per l'eccitamento mentale. altri giorni è quasi totalmente assente, o comunque mi sento "spento". è normale?
per riprova, ma questo credo sia un errore mio (e grave) visto che sono abbastanza ansioso, ho provato con la stimolazione manuale senza però cercare l' eiaculazione e ho notato che il pene arriva ad estendersi al massimo ma senza avere una rigidità normale. preciso che non avevo quella scintilla che mi faceva eccitare. solo stimolazione "meccanica".
posso aggiungere che normalmente mi masturbo due volte la settimana a volte una. posso sapere per cortesia, se il mio è un problema psicologico, fisico, e se potrebbe peggiorare? oppure non dovrei preoccuparmi?
la mia preoccupazione maggiore è che se durante il giorno e soprattutto la mattina non ho erezione spontanee potrebbe trattarsi di un campanello d'allarme per un deficit erettile? può darsi che ci siano problemi per un rapporto sessuale? grazie in anticipo per la vostra attenzione.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

tutto quello che scrive fa pensare ad un problema con forti componenti psicologiche comunque in questi casi è sempre bene un bravo andrologo e seguire le sue indicazioni.

Se desidera poi avere più informazioni dettagliate su queste tematiche, le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche gl’articoli pubblicati sul nostro sito e visibili agl'indirizzi:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/184-erezione-fare.html

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/1234-nuove-terapie-emergenti-trattamento-disfunzione-erettile-de.html

http://www.medicitalia.it/salute/andrologia/111-disfunzione-erettile.html

Un cordiale saluto.

[#2] dopo  
Utente 279XXX

Iscritto dal 2012
Grazie mille Dr. Beretta per la sua risposta in cosi breve tempo.
ho letto gli articoli che mi ha consigliato (uno lo avevo già letto gli scorsi giorni) e tuttavia avrei bisogno di farle sapere che nel febbraio 2015 ho avuto problemi di prostatite..
Andai da un urologo che mi prescrisse terapia antibiotica + antifungina per una sett. e prostamev plus per 30 giorni.
purtroppo decisi di interrompere la terapia perché mi si presento l'orticaria (ne soffro da sempre, in maniera molto sporadica, senza sapere le cause). Tuttavia i sintomi che mi creavano problemi scomparvero ugualmente anche a metà terapia, diciamo.
La domanda che Le volevo fare è: possibile sia la conseguenza di una prostatite mal curata la mia debole erezione?
inoltre alla mia età potrebbe essere risolvibile con un adeguata terapia farmacologica o è tutt'altro che semplice il problema?
Mi scusi per il tempo che le faccio perdere, La ringrazio in anticipo.
Cordiali saluti.
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore ,

all'ultima questione posta le rispondo con un preciso sì: è eventualmente "risolvibile con un adeguata terapia farmacologica".

Per il problema "Prostatiti e deficit dell’erezione" si legga anche queste mie news:

http://www.medicitalia.it/giovanniberetta/news/2552/Erezione-difficile-e-problemi-alla-prostata ,

http://www.medicitalia.it/giovanniberetta/news/2382/Prostata-ed-erezione-quale-legame .

http://www.medicitalia.it/news/andrologia/4615-calcificazioni-infiammazioni-prostata-deficit-erettivi.html

Ancora un cordiale saluto.

[#4] dopo  
Utente 279XXX

Iscritto dal 2012
buongiorno Gentili Dr.,
mi sono recato dall urologo il quale mi ha sottoposto all ecografia di app. urinario prostatata e reni.
Riferisce:
Prostata di dimensioni e consistenza nella norma, non nodularita palpabili, lieve dolorabilità alla palpazione. Prostata normotropica con diametro trasverso di circa 42mm.
Ecografia app. urinario:
reni in sede, regolari nella forma, volume ed ecostruttura con parenchima indenne da focalità sospette ecorilevabili. non segni di uropatia ostruttiva sottosinusale bilateralmente, ne litosi.
Vescica a medio riempimento a contenuto liquido omogeneo
non leggendo bene la scrittura, riconosco solo la parola "alitiasici".
Anamnesi: il pz. riferisce da qualche giorno urine ipercromiche e disuria (già trattati circa 4 mesi fa per prostatite). non adeguata idratazione.
riferito deficit erettile.

ho riferito di aver problemi di erezione e scarso eccitamento. non gli ho parlato di erezione debole alla stimolazione manuale. ho riferito di bere alcolici (1 o 2 birre la sera dopo i pasti, o cocktail) e di aver abitudine tabagica ( 10 circa al giorno).
alla domanda se poteva trattarsi di un problema di infiammazione generale (visto che a periodi soffro anche di colite) mi ha risp. di provare con la seguente cura che indicherò. se non trarrò benefici in seguito mi prescriverà cialis 5mg.

Terapia: -Tavanic 500mg 1 al di per 7gg
- Topster 3mg 1 al di per 7 gg
- enterogermina 2 al di per 15gg
- cicli da fare a mesi alterni di prostamev plus 1 al dì.
- esame urine e urinocoltura con abg fra 1 mese.

ho ritenuto giusto farvi sapere l'esito della visita, e per cortesia potreste dirmi cosa ne pensate riguardo al problema di erezione e se secondo voi potrebbe essere causato da infiammazione, se è facilmente risolvibile oppure avrò scarse risposte alla terapia. mi preoccupa il fatto di dover andare in contro ad una terapia a base di cialis a quest età e una volta sospesa la cura di tornare ai soliti problemi.
vi ringrazio per la disponibilità,
Cordiali Saluti.
[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

è molto probabile che, risolto il problema infiammatorio, se non subentreranno importanti fattori psicologici negativi, lei possa riprendere la sua normale attività sessuale.

Ancora un cordiale saluto.