Utente 352XXX
salve
affetta da FA cronica da circa 5 anni, da gennaio con nuova terapia (congescor, triatec, lasix in associazione a coumadin), precedentemente ho preso rytmonorm per 4 anni.

ho fatto dopo quasi 2 anni un holter cardiaco di controllo con questo risultato:

battiti 104829
normali 99%
artefatto 7%

FC media 79 bpm
FC min 56 bpm
FC max 120 bpm

AFIB 23h 26 min 99%

VEB 46 max 5 veb/h

PAU 22 (piu lungo 2,3 sec ore 02:24)
BRA 203 piu lungo 4 battiti FC min 48 bpm

conclusioni: fibrillazione atriale a f.v media compresa tra 59/min e 124/min (media 89/min). episodi di depressione della conduzione AV con RR max 2300 msec. Rare (46) exve con due morfologie e non ripetitive. assenza di variazioni ischemiche transitorie del tratto ST-T.

serebbe gradito un Vs parere.
nel precedente holter di 2 anni fà, quando prendevo il rytmonorm, non mi furono riscontrate pause, può essere che il congescor possa avere questo effetto? oppure è il mio cuore che a distanza di 2 anni si è deteriorato?
grazie.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Cara signora
se lei ha una fibrillazione atriale costante nel tempo (si chiama permanente) non ha assolutamente indicazione all'uso di Rytmonorm, che è un antiaritmico di classe 1C utilizzato per la prevenzione degli episodi di FA (e non quindi nella FA permanente) e tralaltro non esente da effetti collaterali importanti...
Il Congescor invece serve per il controllo delle frequenze nella FA in questione e quindi è indicato, ma può dare pause importanti...nel suo caso però le pause non sono pericolose e non vanno trattate.
Solo un consiglio...ha chiesto una valutazione aritmologica ???? magari ha indicazione ad eseguire un'ablazione che ha come obiettivo quello di eliminare la fibrillazione atriale...
Cordialmente