Utente 977XXX
Buongiorno,
mi chiamo erika ho 22 anni, giovedì mi opereranno per una ciste sacrococcigea, volevo sapere di più per quanto riguarda il decorso post-operatorio. Premetto dicendo che la ciste mi è stata incisa al pronto soccorso a fine ottobre,e lì il dolore è stato parecchio, dopo 2 settimane dall'incisione mi è tornato di nuovo il dolore e dopo una visita mi è stato detto che dovevo ricorrere all'intervento. ho letto in questo sito che le medicazioni sono molto dolorose e che si parlava anche di drenaggio. Ma è davvero così insopportabile?!Perchè a dire la verità sto cominciando a preoccuparmi. Sono stata operata 2 volte in un mese di tiroide, tiroidectomia totale, e del drenaggio devo dire che non ho bellissimi ricordi, sopratutto nel momento in cui è stato tolto; volevo sapere se anche in questo caso, ovvero di ciste sacrococcigea, mi metteranno un drenaggio.Mi hanno detto che mi faranno un anestesia totale e che i giorni di degenza saranno 3. I tempi di ripresa pressapoco quali sono?! Grazie a chiunque di voi mi risponderà.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
In genere non si utilizza drenaggio e se la ferita guarisce per prima intenzione non vi e' necessita' di medicazioni dolorose.I tempi di ripresa variano in funzione del tipo di attivita' che vuole svolgere, per un ' attivita' moderata alcuni giorni, per praticare sport circa un mese.Auguri!
[#2] dopo  
Dr. Maurizio Giacomelli
20% attività
0% attualità
0% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 20
Iscritto dal 2005
Se la cisti sacrococcigea drenata in pronto soccorso si è ricostituita va fatto l'intervento di escissione.
Se dopo il drenaggio non si sono ripresentati episodi infiammatori l'escissione della cisti non richiederà drenaggi o medicazioni dolorose, perchè la ferita chirurgica verrà subito richiusa, ma se la cisti si è nuovamente infiammata, lei dovrà sottoporsi a medicazioni successive nel periodo postoperatorio.
I tempi di guarigione in questo caso sono proporzionali alla cavità residua all'asportazione
Le medicazioni non vanno drammatizzate più del dovuto
Saluti