Utente 389XXX
salve
sa circa 2 mesi soffro di parestesie specie di sera a guancia sinistra a volte braccio e gamba sinistra.
Avendo escluso altre cause dopo visite neurologiche ho pensato potesse essere il ponte a 3 che ho da 20anni e che da 1anno ha perso la ceramica in uno delle 3 capsule.
Quindi il metallo è a contatto con la guancia(sinistra)e coi liquidi della bocca.
Avendo 20anni la protesi ,la base in metallo è di sicuro una lega cromo-cobalto.
Potrebbe essere che 1 anno senza la copertura in ceramica possa aver determinato una intossicazione di questi metalli?
Lo dico perchè ho saputo dei diversi casi di protesi all'anca (in tutta Italia)che hanno perso la testa in ceramica e quindi metallo a contatto con la carne ha dato nevralgie e parestesie a causa di intossicazioni.
E' stato analizzato un caso anche nella Società italiana di Tossicologia(oltre alla rimozione della protesi in molti pazienti) in cui si collegano nevralgie all'intossicazione
http://congresso.sitox.org/archivio/2009//abs_visualizza.php?id=186.

Dovrei fare a breve analisi delle urine per vedere la quantità di metalli presenti

a proposito sono sufficienti perchè nello studio si fanno anche analisi del siero e del liquor?

Infine della protesi rovinata cosa dovrei farne?
Mi costò un bel pò ma a questo punto il dentista mi ha consigliato:
1)lasciarla e rendere lucida la parte che ora è ruvida (non c'è più la ceramica)
e quindi diminuire lo sfregamento,costo quasi nullo.

2)sostituire la protesi con una con metallo vile(di nuovo cromo-cobalto?) rivestita in ceramica,in questo caso il metallo non sarebbe a contatto coi liquidi essendo protetto dalla ceramica.Costo circ1 1700euro.

3)protesi zirconio ,costo 3000euro ma dovrebbe poi anche devitalizzare i due monconi perchè dice con queste protesi poi è difficile curare eventuali problemi ai monconi.

non avendo grandi finanze
cosa mi consiglia?

fare prima gli esami?

mi rendo conto che questo quesito riguarda anche Tossicologia.
Quindi non so se ho postato nella sezione giusta

grazie della cortese attenzione
saluti
angelo di baronio

PS
rimossi le amalgame piombo-mercurio 10anni fa.
[#1] dopo  
Dr. Marco Capozza
40% attività
4% attualità
16% socialità
TRICASE (LE)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gent paziente

Le protesi dentali di 20 anni dovrebbero essere sostituite perche molto probabilmente sono incongrue. Non svolgono adeguatamente la loro funzione essendo cambiata sicuramente la situazione anatomica e come descritto anche il rivestimento ceramico.

Non credo che sia possibile un collegamento con intossicaziobe da metalli.

Le protesi in zirconia sono molto valide e spesso richiedono una limatura dentale inferiore a quella richiesta per i ponti in mettallo ceramica. Non è infatti necessario mascherare il colore scuro del metallo sotto la ceramica e quindi è richieso uno strato in meno.

La cura dei monconi non mi sembra una buona regione per escludere la zirconia. Se i monconi richiedono cure queste sarebbero necessarie anche nel caso della metallo ceramica e dorebbero essere fatte prima della protesi.

La levigatura di una protesi rivuda e tagliente è necessaria ma non risolutiva. Capisco che le protesi nuove sono costose ma è meglio non averne in bocca in cattivo stato.
La zirconia è più cara ma anche le protesi in metallo, come Lei ha potuto constatare, hanno una ottima funzionalità e lunga durata.

Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 389XXX

Iscritto dal 2015
salve
grazie della risposta
ne ho anche un'altra ma in perfetto stato(anche anatomico immagino intenda l'aderenza alle gengive sottostanti) ma questa è più recente
mentre per quella in questione in effetti s'è creata una non perfetta aderenza tra gengiva sottostante e protesi(è nell'arcata inferiore).

Quindi magari potrei optare per quella in lega di metallo (cosiddetto vile e ceramica)

in ogni caso benchè poco probabile magari le faccio lo stesso le analisi

grazie
saluti
[#3] dopo  
Dr. Marco Capozza
40% attività
4% attualità
16% socialità
TRICASE (LE)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2006
Se teme eventuali allergie o altro, esistono altre leghe certificate, compreso il titanio.

Le analisi potranno tranquillizzarla.

Saluti
[#4] dopo  
Dr. Sergio Formentelli
48% attività
20% attualità
20% socialità
GENOVA (GE)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
E' impossibile dire on-line se una vecchia protesi è incongrua o se può svolgere ancora adeguatamente il suo lavoro per altri anni.

Se fosse adeguata, l'ipotesi di levigarla e basta è l'opzione, date le ristrettezze economiche, forse più sensata.
NON VI E' ALCUN RISCHIO CONCRETO DI TOSSICITA' per il metallo nel cavo orale.

La differenza di costo ragionevole fra metallo-ceramica e zirconio-ceramica è esigua; il raddoppio è ingiustificato.
Che non si possano curare i monconi è una sciocchezza senza senso, e che debbano essere devitalizzati per forza pure.

Per aspetto del costo ingiustificato e dato che sono state dette delle stupidaggini, le suggerisco un secondo parere.