Utente 389XXX
Buongiorno,
una settimana fa ho avuto il primo caso di Pnx spontaneo che mi hanno risolto in chirurgia toracica dopo drenaggio e basta. Specifico che ho fatto una TAC e non si vede neanche una bollicina e a detta del chirurgo i polmoni sono "sanissimi".

Avrei - però - alcune curiosità che non ho potuto chiedere dato che i chirurghi toracici (4 in tutto) che mi seguivano erano sempre di fretta:
1) perché solitamente viene dopo i 18/19 anni e non prima?
2) dopo i 40 il rischio si riduce notevolmente? se sì perché?
3) i chirurghi toracici mi hanno detto che posso riprende tutte le mie attività solite incluso il Karate dopo 30 giorni dalla rimozione dell'ultimo punto. E' meglio estendere a 2/3 mesi questo tempo?
4) se l'evento dovesse riverificarsi ipotizziamo per uno starnuto, un colpo di tosse o cos'altro avrei il pneumotorace immediatamente o passa del tempo (non so: uno/due giorni dall'evento)
4-bis) in caso l'intervento ove attaccano pleura e polmone è doloroso? abbassa di molto il rischio recidive?
5) mi hanno sconsigliato bombole e paracadutismo (oltre che il fumo ma nessuna delle tre attività mi interessa). Ci sono altre cose a cui dovrei prestare attenzione? Le apnee a corpo libero vanno bene?
6) posso fare esercizi di respirazione (inspirare, trattenere e buttare fuori) dopo due giorni dalla rimozione del drenaggio?
7) oltre le cose di cui al punto 5 non posso fare nulla alla fine, per evitare il ripetersi degli eventi come posso stare tranquillo?
8) se per necessità di lavoro devo prendere l'aereo due volte a settimana (roma-londra) che faccio?
9) mi devo ingrassare?
10) ad oggi non sono visibili bolle ma potrebbero venirne di grosse? o quelle che uno ha si tiene e se non ne ha non vengono?

Grazie tante.

A presto.
[#1] dopo  
Dr. Claudio Olivieri
36% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2015
Prenota una visita specialistica
Salve,
il pneumotorace spontaneo può avvenire a tutte le età, anche in pazienti pediatrici e quindi anche in età inferiore a 18 anni. Essendo la TC negativa, può tranquillamente riprendere le sue attività sportive e lavorative come le è stato prescritto dai curanti.
Sarebbe meglio evitare anche le immersioni subacquee, soprattutto a basse profondità.
Ovviamente, può fare gli esercizi di respirazione e può riprendere l'aereo.
Nei casi di recidiva di PNX dallo stesso lato, viene consigliato l'intervento di talcaggio; per quanto riguardo il dolore, è correlato ad una procedura chirurgica e quindi non si può eliminare, ma si può controllare con gli analgesici nel decorso post-operatorio.
Distinti saluti.

[#2] dopo  
Utente 389XXX

Iscritto dal 2015
Grazie tante.
Ma invece un po' di pesistica leggera (max 10kg a braccio)? Non me l'hanno vietata hanno detto purché non siano cose enormi (frigoriferi, auto, etc.) [che in passato per esigenze personali ho sempre spostato].

Inoltre ripeto la mia domanda: se l'evento dovesse riverificarsi - ipotizziamo per uno starnuto, un colpo di tosse o cos'altro - avrei il pneumotorace immediatamente o passa del tempo (non so: uno/due giorni dall'evento scatenante)?

Grazie
[#3] dopo  
Dr. Claudio Olivieri
36% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2015
ovviamente può praticare l'attività sportiva e alzare dei pesi moderati.
Se l'evento dovesse verificarsi e, quindi, avvertire un improvviso dolore toracico e difficoltà a respirare, devi recarsi in ospedale per gli accertamenti e le appropriate cure del caso.
Buona serata.