Utente 389XXX
Salve, sono un ragazzo di 26 anni, il giorno 7 Agosto mi trovavo in Svezia per lavoro dove ho subito una lesione da taglio con vetro al polso, zona palmare della mano destra.
Sono stato operato d'urgenza allo Skane University Hospital di Malmo dopo circa 6/7 ore dalla lesione.
Il referto è in inglese è dice cosi :
"The operation was performed the same day with a suture of the ulnar nerve and ulnar artery, as well as FDS II-V and FCU. He was given a cast after the operation. He need a extensive rehabilitation for the nerv and tendon injuries".
Ora anche capendo l'inglese feci leggere il referto ad un chirurgo generico qui a Salerno e mi disse che in pratica erano lesionati i 5 tendini flessori, l'arteria ulnare e il nervo ulnare.
Premetto che in svezia dopo che mi hanno dimesso, il giorno dopo l'operazione, non mi hanno segnato nessun tipo di antibiotico, molto strano, come infatti il 3 giorno arrivato in Italia si riscontra un infezione salita quasi fino al braccio, corro al pronto soccorso e l'otopedico mi preme sulla ferita facendo uscire una quantità enorme di pus e mi prescrive degli antiobiotci.
Passano dei giorni e l'infezione sembra regredire, faccio delle analisi ed effettivamente l'infezione è guarita. Oggi finalmente mi hanno tolto i 14 punti ma sono ancora con una specie di gesso di cartone che mobilizza la mano. Quello che noto e che mi fa paura è che ovviamente non ho sensibilità al V e metà del IV dito solo sul lato pamare, ma quello che mi fa più paura è la forma ad artiglio che hanno già assunto queste ultime a distanza di neanche un mese. In effetti riesco a flettere ed estendere tutte le dita anche se non perfettamente, questione dei tendini, ma delle ultime due non riesco ad estendere solo la prima falange, cioè non riesco ad allungarla o metterla in tensione, non so se mi spiego, sembra che non riesco proprio a dare l'input a quella zona, però il movimento di flessione ed estensione della II e III falange la tengo perfettamente. Ho fatto anche una risonanza magnetica e nessuna sutura ha ceduto tendini, nervi e arteria sembra tutto ok.
Ora sto cercando di mettermi in contatto con uno specialista della mano qui in Campania. Dottore gentilmente vorrei chiederle cosa ne pensa a riguardo, se tutto questo processo è normale e con la riabilitazione potrò riprendere piena funzionalità della mano??
La ringrazio anticipatamente.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile Signore,

effettivamente, in caso di ferita, l'antibioticoprofilassi andrebbe sempre eseguita.

La flessione e l'anestesie del 4° e 5° dito per adesso è del tutto normale.

L'entità del recupero funzionale sensitivo e motorio dipenderà essenzialmente dalla meticolosità dell'intervento e dalla tecnica eseguita (semplice neurorrafia o tubulizzazione).

Buona serata.