Utente 830XXX
sono un ragazzo di 23 anni, inizio col dire che ho una storia clinica molto lunga, all' eta di 14 anni ho subito un grave incidente che mi ha causato l'asportazione della milza e del rene, e una frattura del bacino, ileo e ischio pubica.circa 2 anni fa iniziai a soffrire di impotenza, all'inizio non diedi molto peso alla cosa ma poi quando iniziai a masturbarmi e a raggiungere l'orgasmo con il pene completamente a riposo mi iniziai a preoccupare.Ho effettuttato delle analisi: cistografia minzionale,(regolare,) ecografie alla prostata e alla vescica normali. spermiogramma 19/04/07
colore biancastro odore sui generis viscosità aumentata+--
coagulo alla raccolta presente dopo fluidificazione rari.
n spermatozoi/ml 21 *10^6 n tot di spermatozoi 63 milioni
leucociti 0.750 *10^6. cristalli rari. detriti cellulari: rari
Morfologia secondo Kruger
forme normali 8 VN>14
amorfe31
anomalie testa 37
anomalia coda 20
cellule germinali 3. per quanto riguarda la motilita ipocinesia lieve.
spermiogramma 31/03/08 in altro laboratorio
campi sottolineati dal precedente medico che mi seguiva
spermatozoi per campo diversi
leucociti alcuni.
per il resto erano tornati nella norma
spermiocoltura 31/03/08
batteri aerobi assenti
ricerca miceti assenti
esame ormonale del 15/01/08
FSH 2.71 VN 1-8
LH 3.9 VN 2-12
prolattina29.03 VN 1.61-18.77
testosterone libero30.09 VN 15-40
esame ormonale 07/04/08
FSH 0.6 VN 1-8
LH 1.0 VN 2-12
testosterone4.2 VN2.8-9.8
testosterone libero 10.00 vn 8.7 54.7
PRolattina fatta in data diversa 26/05/08
17.45 VN 1.61-18.7
terapia bromocriptina 15 giorni
e analisi ripetute dopo circa 20 giorni dalla fine del trattamento
FSH 0.5 vn 1-8
LH 2.2 vn 2-12
prolattina34 vn 5-15
testosterone 6.01 vn 1.95-11.38
testosterone libero 21 vn 15-40
a questo punto l'andrologo mi ha detto di fare una tac al cervello tutto regolare.
cmq oltre a questa disfunzione ormonale ho una problemi intestinali che si sono manifestati pochi mesi prima dell'impotenza ossia presenza di muchi nelle feci, e in seguito diarrea e stipsi alternate.Sono stato da un andrologo ma dopo molte analisi e terapie ormai mi sono rassegnato. cmq volevo sapere se gli ormoni possono essere la causa di tutto e come fare a capire se c'entrano o no i miei problemi all'intestino che ho letto che possono causare questi sintomi,quali analisi effettuare.
Cmq le terapie da me effettuate dall inizio a ora sono state
key prost e ciproxina datemi da un urologo perche ha detto che avevo una prostatite
mictasone prescrittomi dal medico curante, dopo le prime due supposte non so se per motivi psicologici o no mi fecero avere dopo qualche ora dall'ultima assunta una bella erezione come non l'avevo da mesi e masturbandomi ho incontrato una difficolta quasi accompagnata da dolore ad eiaculare, come se il pene non si contraesse e un fastidio all'inguine sia destro che sinistro come se fosse ostruito ai lati.Cmq dopo qualche giorno la situazione torno come prima nonostante assumessi ancora mictasone supposte.
Successivamente ho fatto l'esame ormonale e mi è uscita la prolattina alta insipegabilmente e ho assunto bromocriptina per 15 giorni
ripetuto le analisi, e dopo di nuovo per altri 15 giorni bromocriptina.L'unico risultato è che durante i giorni di trattamento la colorazione dello sperma è tornata alla normalita. attualmente riesco ad avere erezioni anche se non sempre sono adatte ad avere rapporti.Assumo cialis quando sto in quelle fasi.Ho trovato benefici nell'utilizzo del bendelan prescrittomi per tutti altri motivi febbre e mal di gola mi alzai dopo 7-8 giorni trattamento ebbi un ritorno alle funzionalita sessuale normale alzandomi al mattino con un erezione la quale è scomparsa nuovamente dopo alcuni giorni di fine trattamento.
Comunque la mia domanda è semplice volevo sapere che cosa ha causato la mia disfunzione e quali analisi devo fare per capirlo, e che effetto puo aver avuto il bendelan sui miei ormoni o su qualunque altra patologia posso avere.
vi ringrazio in anticipo per la risposta
distinti saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Andrea Moiso
28% attività
0% attualità
12% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2008
Gentile utente, la sua domanda è semplice ma il suo caso è molto complesso e non può essere esaurientemente discusso entro questo spazio mail. Le consiglio di affrontare il problema con un andrologo a lei di fiducia (eventualmente richiedendo un secondo parere ad un collega diverso da chi attualmente la segue), in particolare il discorso iperPRL potrebbe essere meritevole di una consulenza nedocrinologica, mentra non trascurerei l'aspetto neurologico ed emodinamico conseguente ad un trauma grave come quello della frattura del bacino che potrebbe essere parte in casua.
Cordialmente
[#2] dopo  
Utente 830XXX

Iscritto dal 2008
so che il mio caso è molto complesso ma vorrei chiederle se era possibile che la frattura poteva far sentire il suo effetto dopo 5 anni all incidente?in tal caso mi consiglia di effettuare un eco penieno dinamico? ve lo chiedo perche l'andrologo che mi seguiva e da cui ora non vado piu poiche l'ho visto molto incerto sul da farsi, mi ha detto di effettuare quell analisi, in caso di risposta affermativa, quel tipo di analisi puo mettere in evidenza se si tratta di impotenza cusata da disturbi intestinali?o da qualche altra cosa specificca.
ve lo chiedo perche ormai mi sono rassegnato a prendere il cialis a vita ma volevo capire almeno cosa era successo ad un certo punto della mia vita cosi all'improvviso e senza preavviso.
Cmq vorrei precisare che dopo l'incidente ho avuto rapporti sessuali regolari e senza problemi fino a due anni fa quinidi 5 6 anni di perfetta regolarità
[#3] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

l'incidente, complesso, di cui è stato vittima potrebbe aver determinato alterazioni varie responsabili della problematica erettile
Nel dubbio senta un altro specialista che possa analizzare, con precisione, tutta la sua ricca storia e possa valutare quali siano le indagini necessarie a chiarire i suoi dubbi
La via telematica non appare la via piu idonea
cari saluti
[#4] dopo  
Utente 830XXX

Iscritto dal 2008
A tale scopo vorrei chiederle se esistono strutture ospedaliere anche private dove uno puo ricoverarsi per questo tipo di patologia ed effettuare tutti i dovuti accertamenti.Se si puo farmi il nome di qualche struttura competente dove se mi ricovero esco con una diagnosi e non con tante supposizioni, come mi è capitato fino ad ora.
cordiali saluti.
[#5] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

oggi non è più previsto di potersi ricoverare per "fare una diagnosi" ma solo per curare una malattia o per operarsi
Tutto si dovrebbe fare a livello ambulatoriale, magari sempre in una struttura qualificata
Non conosco la realtà di caserta
cari saluti
[#6] dopo  
Utente 830XXX

Iscritto dal 2008
non per forza in campania, cercavo un luogo dove era possibile effettuare visite ed accertamenti, nello stesso giorno. Perche fino ad ora mi è capitato di prenotare dal medico, fare la visita, cercare dove si fanno gli accertamenti prenotare gli accertamenti, prenotare un altra visita e cosi via ogni volta che il medico mi diceva di fare dei nuovi accertamenti.Con perdita di tempo e spreco di denaro anzi addirittura un suo collega che doveva farmi un uroflussometria dato che non mi venne da urinare, io gli chiesi se poteva aspettare un po e nel frattempo fare le altre visite, disse che era inutile e che per farmi un piacere mi faceva ripetere l'esame il giorno dopo nel suo studio privato.
Risultato dopo 10 min uscito dall ospedale mi stavo per urinare addosso, il giorno dopo nel suo studio pretendeva piu di 80 euro per l'accertamento.
chiedo scusa per il piccolo sfogo, so che non tutti i medici sono cosi, ma quando uno è affetto da questo tipo di patologia incontrare persone che pensano solo ai soldi e se ne fregano di curarti, vedendo che comunque in 2 anni di visite ed accertamenti non sono venuto a capo di questa cosa, a dir la verita mi sono anche un po rassegnato.
grazie e distinti saluti
[#7] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

certo, una uroflussimetria per 80 euro non è assolutamente male !! ( per il medico)
cari saluti