Utente 390XXX

Salve.
Da circa una settimana avverto i seguenti sintomi:

-Braccio sinistro indolenzito (oggi molto poco ed in genere è un dolore che va e viene).
-Sensazione strana al torace che non saprei spiegare; a volte è un bruciore accompagnato da tosse, altre pare rigidità e palpitazioni (non accompagnate da senso di nausea o vomito), come se un battito venisse a mancare.
-Irrequietezza, insonnia, agitazione e affaticabilità.




Premetto che sono in uno stato d'ansia quasi continuo dall'inizio di Agosto e che nonostante io cerchi di non pensarci ne risulto coinvolto. Ho eseguito un ECG e degli esami del sangue una settimana prima della comparsa di questi sintomi ed entrambi non presentano anomalie.
Non ho mai sofferto di particolari patologie (le uniche eccezioni sono l'asma e la scoliosi) ed in passato ho avuto sporadici attacchi di panico. È il caso che io rifaccia gli esami o può essere che i sintomi siano soltanto frutto della mia immaginazione? Le palpitazioni possono esser pericolose? Vi ringrazio per ogni eventuale risposta.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Tutti i Suoi sintomi paiono riconducibili allo stato d'ansia che Lei stesso riferisce come perdurante da alcune settimane. Non vi possono essere conseguenze sulla normale funzionalità cardiaca, ma di certo la Sua qualità di vita potrà risentirne. Se nel giro di qualche giorno la situazione non si modificherà in senso positivo, Le consiglio di prendere in considerazione l'opportunità di un supporto psicologico per risolvere il problema affrontandone la causa e non gli effetti.
Cordiali saluti