Utente 390XXX
Buon giorni a tutti, prima della domanda spiego la situazione.
Ho sempre saputo di avere pelle in eccesso sul pene, quando è a riposo oltre ad essere coperto avanza un pezzetto di pelle, e quando è in erezione volendo potrei coprirlo tutto.
Non mi sono mai rivolto ad un dottore perchè questa cosa non mi ha mai causato problemi, cioè si scopre tranquillamente senza fatica o dolore.
Ora invece dopo anni ho capito che il cattivo odore dipendeva da quello, mi spiego: nonostante mi lavassi tutti i giorni avevo spesso un cattivo odore del pene, per toglierlo dovevo lavarlo più volte nello stesso momento, ma poi il giorno dopo tornava il cattivo odore.
Adesso per un consiglio lo tengo da qualche mese scoperto e il cattivo odore non c'è più, anzi il giorno dopo quando torno a lavarlo profuma ancora di sapone, il problema è che avendo tanta pelle a volte si copre e devo riscoprirlo ogni volta.
La mia domanda è: in questi casi bisognerebbe togliere la pelle in eccesso oppure dato che non ci sono problemi tipo fimosi ecc non è necessario?
grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

questa è una strategia terapeutica da discutere e poi condividere in diretta con il proprio andrologo.

In linea di massima entrambe le soluzioni che lei ha ventilato possono essere tenute in considerazione.

Senta ora o risenta in diretta il suo andrologo di fiducia.

Un cordiale saluto.