Utente 376XXX
Salve.
Credo sin dalla nascita, soffro di una curvatura al pene verso sinistra. Anche se non comportava nessun impedimento nell atto sesuale, mi sono sottoposto alla corporoplastica. Mi sono fatto visitare dall urologo della mia città considerato un dottore molto bravo (visitandomi in stato di flaccidume ma basandosi su delle foto del mio pene in stato di erezione). Qiuindi è stato lui a suggerirmi questa operazione. Ho fatto alcune ricerche e ho notato un dato inquietante: molti di coloro che si sono sottoposti a questa operazione, nel tempo hanno riscontrato un serio problema con la disfunzione erettile, pentendosi dell operazione. Vorrei chiedervi se è vero che con questa operazione si rischia la disfunzione erettile e casi simili e con che probabilità ciò avvenga. Sono molto preoccupato. In più dopo l operazione se ho erezioni per eccitamento (non quella notturna e nemmeno sotto stimolazione diretta) vado incontro a dei problemi? A me non è stato detto nulla a riguardo delle erezioni e nemmeno del problema citato prima. il mio urologo mi ha solo chiesto se provavo dolore nell erezione notturna dicendo che sia una cosa normale e che passerà e di mettere il ghiaccio per venti minuti 3 volte al giorno e di prendere una volta al giorno un antibiotico. I punti creeranno problemi? Devo disinfettare il glande con qualcosa? (Per completare l operazione sono stato anche circonciso)Il mio urologo ha solo accennato ad una pomata (un tipo di cortisone) per non far attaccare la garza ai punti. Anche se il fatto dell accorciamento del pene sia la cosa meno grave, vorrei chiedervi se sia possibile recuperare i centimetri senza nuovi interventi. Ovviamente farò le stesse domande al mio urologo al fine di avere più punti di vista. Grazie infinite per la vostra disponibilità.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,la disfunzione erettile secondaria ad un intervento di corporoplaspica non rientra nel novero degli effetti collaterali più frequenti nel post operatorio,per cui sarei tranquillo.Quanto al recupero volumetrico,non esiste alcuna possibilità,cruenta o meno,che possa garantirlo.Per quanto riguarda l'igiene locale ed il naturale assorbimento dei punti,segua i consigli del chirurgo operatore.Cordialità.
[#2] dopo  
Utente 376XXX

Iscritto dal 2015
Scusi la domanda ma se possibile vorrei vedere dei dati di conferma sugli effetti collaterali. Dove li posso trovare?